(fonte: topic.com)

One Sky: il cielo è uno, ma è sempre diverso

Il cielo, qua in città, è diverso rispetto a quello di campagna sotto al quale sono nato. Meno drammatico, spesso più piatto, il cielo della Bolognina si fa apprezzare in maniera sottile: gioca coi palazzi e le vetrate, si nasconde dietro ad alte facciate grigie per poi rivelarsi appena girato l’angolo, come un bacio inaspettato da qualcuno che non pensavi di trovare proprio lì.
E nelle livide mattinate d’autunno, girando tra casette basse ed edifici post-industriali, mi balza sempre in testa la voce di Morrissey quando canta di cieli vittoriani color ardesia (Come back to Camden, in You Are the Quarry, 2004), che a loro volta mi ricordano la Londra vissuta da ragazzo, un’alba sul tetto di un palazzo, altri cieli, altri pezzetti di vita vissuta sotto a quel soffitto cangiante, a quella cupola che cambia sempre ma è sempre la stessa, per tutti, da prima ancora che l’uomo muovesse i primi passi sulla terra.

Il cielo è uno. Ma ogni giorno esistono infiniti cieli, tanti quanti sono i luoghi, gli sguardi che vi si posano sopra e, soprattutto, il modo che ciascuno di noi ha di elaborare l’informazione prima di metterla via in un cassettino della memoria in cui miliardi di pezzetti di cielo si confondono gli uni con gli altri: quelli vissuti con quelli immaginati oppure visti in tv, al cinema, in una fotografia.

(fonte: topic.com)

88 illustratici, da diversi luoghi del mondo, hanno fatto un esperimento: il 13 agosto di quest’anno si sono messe d’accordo e alle 12,00, ora di New York, hanno guardato per aria e disegnato i cielo che vedevano sopra di loro.
Per alcune era ancora mattina presto, per altre già notte. C’erano le nuvole oppure un cielo limpidissimo. Era grigio, era celeste, era bianco, era di un blu saturo come solo in certe giornate.
Un solo cielo, tanti cieli, appunto.

Ideato da Julia Rothman e Wendy MacNaughton, fondatrici di Women Who Draw, directory dedicata all’illustrazione al femminile (ne abbiamo parlato qua), il progetto si chiama One Sky ed è stato pubblicato sulla rivista online Topic, con la partecipazione di decine di artiste membre di Women Who Draw.

(fonte: topic.com)
(fonte: topic.com)
(fonte: topic.com)
co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.