© Veruska Ceruolo

Italianism: i nostri 5 premi ideali del contest Dieci Parole

Il grande giorno è oggi.
Italianism porta a Roma ospiti straordinari e un intero, stimolante vocabolario a cui decine di talenti italiani hanno dato forma attraverso la propria interpretazione (qui tutte le informazioni sull’evento).

Tra le tante iniziative in programma, anche un’installazione con le opere dei trenta lavori selezionati attraverso il contest Dieci Parole.
Sono stati in centinaia a partecipare, ciascuno offrendo una sua visione di termini come etica, innovazione, interazione, forma, ricerca, intuizione, progetto, idea, visione, futuro.

Ma al di là dei 30 vincitori, sono molte le opere che per un motivo o per l’altro meritano attenzione. Qualche tempo fa Renato Fontana, ideatore ed organizzatore di Italianism, ha chiesto a noi di Frizzifrizzi di selezionarne 5, assegnando altrettanti premi fuori concorso, che non vincono niente a parte tutta la nostra stima.
Eccoli, di seguito.

P.s.
Ci tengo a precisare che l’ironia è solo nei nomi dei premi (che comunque rimandano alle opere) e non nella scelta dei lavori, che ritengo molto validi.

Premio “Cavaliere del Lavoro Gr. Uff. Dott. Ing. Giorgio Sisini Conte di Sant’Andrea”
Pamela Cocconi
parola scelta: ricerca

© Pamela Cocconi

Premio “René Guénon”
Carola Baiotti
parola scelta: forma

© Carola Baiotti

Premio “Vico Magistretti”
Elisa Caroli / Lois
parola scelta: intuizione

© Elisa Caroli / Lois

Premio “Michel Gondry”
Giovanni Colaneri
parola scelta: idea

© Giovanni Colaneri

Premio “Norberto Bobbio”
Veruska Ceruolo
parola scelta: etica

© Veruska Ceruolo
Altre storie
Legno, scrittura e illustrazione: arriva Poncho l’armadillo