Idealmente, se si prende alla lettera la favoletta biblica, Adamo, Mr. Primo-in-tutto (antenato dei naturisti, antenato dei pescatori e dei cacciatori, progenitore di tutti i genitori, nonché primo ad essere sottoposto a un intervento chirurgico — mi riferisco ovviamente alla celebre costola…), fu il primo in assoluto anche nel classificare la natura, tra l’altro con un vantaggio incredibile su tutti quelli che vennero dopo di lui, avendo egli il privilegio addirittura divino di poter “inventare” i nomi a suo piacimento — tu sei la vacca, tu il maiale, ecc.

Messo da parte l’ex signore dell’Eden, la storia della descrizione e della sistematizzazione degli esseri viventi fa un salto fino all’Antica Grecia di Platone e di Aristotele, quest’ultimo solitamente considerato come il primo biologo.
Il grande filosofo di Stagira, infatti, attraverso opere come Historia animalium e De partibus animalium, descrisse e classificò centinaia di specie animali (coi minerali fu più sbrigativo, credendo fossero composti da soli quattro elementi: acqua, aria, terra e fuoco) e per secoli i suoi metodi di classificazione furono accettati quasi universalmente. Perlomeno fino al ‘600, quando cominciò a fiorire lo studio delle scienze naturali, che ebbero la loro epoca d’oro soprattutto nel XVIII e XIX secolo, quando cominciarono a svilupparsi discipline come la zoologia, la botanica, la geologia, la paleontologia, grazie a personaggi come Linneo, Ulisse Aldrovandi, Darwin, Alexander von Humboldt e a migliaia di appassionati, anche dilettanti, che cominciarono a ribaltare il mondo, dal cortile di casa ai luoghi più esotici, e ad osservarne, descriverne e catalogarne ogni anfratto, ogni sasso, ogni pianta, ogni essere vivente.

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

Ed è proprio a questi due secoli “d’oro”, perlomeno per la conoscenza del mondo che ci circonda, che è dedicato Animal Vegetable Mineral, bellissimo libro illustrato sulla “organizzazione della natura”, pubblicato dal museo londinese Wellcome Collection.

Più che un libro di storia naturale, però, Animal Vegetable Mineral è un libro sulle prime infografiche dedicate alla natura, e raccoglie in cinque capitoli — ordinare, collezionare & esporre, investigare & identificare, mappare, comparare — decine e decine di tavole tra grafici ad albero sulle specie vegetali e animali, mappe, antichi cianotipi, foglie ed erbe raccolte e messe a seccare, particolareggiatissime incisioni, colorate illustrazioni.

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016

“Animal Vegetable Mineral”, Wellcome Collection books, 2016