Ogni dizionario che si rispetti, ha un’appendice.
E anche se il Calidrino è tutto fuorché un dizionario tradizionale (un dizionario tradizionario, direbbe forse Gianluca Galante, autore dello splendido libriccino autoprodotto che ho scovato mesi fa e sul quale continuo a tornare periodicamente, quando le surreali cronache della contemporaneità mi fanno domandare se esista un lemma capace di definirle — oggi ad esempio ho trovato paragonzo) questo “piccolo dizionario anomalo di neologismi creati per descrivere cose che esistono ma non hanno un nome e cose che hanno un nome ma non esistono” ha deciso di regalarsela comunque, l’appendice. In forma di fanzine.

Realizzata in collaborazione con Marco Nicotra di BOLO paper, l’appendice si intitola -TORI ed è una raccolta di tavole che trattano di bovini molestati e di vincitori, scaricatori, saltatori, imitatori, provocatori.
Com’è evidente, anche in questo caso si tratta di un volumetto di scottante attualità.

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)

(foto: Frizzifrizzi)