Artist’s Palate: le ricette preferite da artisti e designer

Da una trasformista come Cindy Sherman forse ti aspetteresti qualcosa di un po’ più elaborato piatto di gnocchi burro e salvia, esattamente come da Karl Lagerfeld immagineresti di trovare sulla sua tavola piatti abbinati, perlomeno a livello cromatico, alla ormai celebre e scarna palette di colori che lo stilista è solito indossare e invece — ecco la sorpresa — la scelta di re Karl va su una specialità retro da “casalinga di Voghera” come pomodori e peperoncini ripieni.

Talvolta invece le scelte gastronomiche di artisti e designer sono esattamente ciò che ti aspetteresti dal personaggio o quanto meno da ciò che le sue opere lasciano immaginare: risotto al caffè per Gaetano Pesce, gelato al tabacco per Juergen Teller, Pasta al caviale per Donatella Versace, un provocatorio gatto in casseruola alla veneziana per Maurizio Cattelan.

Gaetano Pesce, risotto al caffè © Wallpaper*
Gaetano Pesce, risotto al caffè
© Wallpaper*

Reali, ideali oppure ironiche, le ricette raccolte dalla rivista Wallpaper* nella sua rubrica mensile Artist’s Palate (che ormai va avanti da ben sette anni) sono una gioia per gli occhi e — per chi sa immaginare i sapori — anche per le papille gustative.

Dai toast ricoperti di fagioli di Paul Smith al tortino con noci di Pecan di Tom Ford, dall’insalata di carciofi e spinaci di Valentino alla sogliola con maionese fatta in casa di Andreas Gursky, ogni piatto è accompagnato da un’immagine appositamente studiata da fotografi e food stylist e perfettamente in linea con l’immaginario dell’artista di volta in volta protagonista di questa piccola indagine gastronomica.

Altre storie
Blue, il reportage fotografico sugli allevamenti intensivi