James l’assistente personale

photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken

In un’era in cui, almeno in apparenza, occorre essere tutti inesorabilmente politicamente corretti, in cui non ci sono più spazzini ma tanti “operatori ecologici” e la segretaria è diventata “assistente”… E credetemi, potrei andare avanti per ore, se solo ne avessi la benché minima voglia. Bene, dicevo, in un’era del genere, anche il “servo muto” è stato promosso “assistente personale” e la designer Linde Hermans ne disegna una collezione intera, fatta di 4 utilissimi James, per 4 differenti ambienti domestici.

James, hall please!
James, bathroom please!
James, bedroom please!
James take five!

Ti reggono il cappotto, svuotano le tasche, reggono il cappello, la borsa, l’asciugamano e all’occorrenza spazzano il pavimento. Perfetti maggiordomi, che dopo l’uso, ti basta lasciar lì in attesa, senza sia necessario pagare i contributi. Politicamente corretto, no?

photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
photo Kristof Vrancken
Altre storie
Se le serie tv Netflix fossero romanzi