Dalla lista della spesa agli appunti su una teoria fisica in grado di cambiare l’intera concezione che abbiamo sull’universo; dal segno lasciato sul muro per tenere a mente dove fare un buco col trapano al bozzetto di una scarpa, di un’automobile, di un razzo interstellare; dal numero di telefono lasciato a colui/colei che ti piace sul retro di un tovagliolino a un’illustrazione per un libro per bambini.

Tecnologie ben più complesse nascono, evolvono, diventano obsolete e lasciano il passo a nuove fantascientifiche possibilità, eppure la matita è sempre lì, al “cuore” del processo creativo.
Protagonista di gran parte delle opere letterarie pubblicate negli ultimi secoli; degli studi preparativi di dipinti, sculture, installazioni, monumenti, palazzi, progetti urbanistici, architettonici o ingegneristici; delle idee che hanno rivoluzionato l’informatica e le nuove tecnologie: la matita (e un supporto su cui scrivere/disegnare) è alla base della visione, della costruzione, della trasformazione del mondo che abbiamo attorno.

«Senza pretese, tutt’altro che celebrata, lo 0,02% del costo di un iPad, la nostra fedele amica continua a condurre le sue molte vite segrete al fianco di tanta tecnologia più complessa ma al centro [dell’opera] dei nostri più decisivi ed emozionanti autori/creatori», scrivono Alex Hammond e Mike Tinney sul sito di The Secret Life of Pencil, progetto nato per celebrare il ruolo della matita come — cito — “comun denominatore del lavoro creativo, qualunque sia il settore”.

la matita di Tom Dixon

la matita di Tom Dixon

Attraverso una serie di scatti che immortalano le matite di alcuni tra i personaggi più interessanti nel panorama culturale contemporaneo (qualche nome: designer come Tom Dixon e Philippe Starck, l’attore/regista Stephen Fry, lo scrittore Dave Eggers, fashion designer come Paul Smith e Peter Jensen, l’architetto Anish Kapoor, il regista Mike Leigh, il poeta Christopher Reid, il graphic designer Peter Saville) i due ideatori e curatori provano a raccontare la vita (o, meglio, le vite) segreta della matita.

Pian piano raccolte sul sito e sul relativo account Instagram, le foto prossimamente saranno esposte durante una mostra che inaugurerà il prossimo 20 maggio presso il celebre negozio del già citato Paul Smith al n°9 di Albemarle St, a Londra (prima tappa di quello che probabilmente sarà un vero e proprio tour mondiale) e verrano poi raccolte anche in un libro.

la matita di Tom Dixon (dettaglio)

la matita di Tom Dixon (dettaglio)

la matita di William Boyd

la matita di William Boyd

la matita di William Boyd (dettaglio)

la matita di William Boyd (dettaglio)

le matite di Christopher Reid

le matite di Christopher Reid

le matite di Christopher Reid (dettaglio)

le matite di Christopher Reid (dettaglio)

la matita di Paul Smith

la matita di Paul Smith

la matita di Paul Smith (dettaglio)

la matita di Paul Smith (dettaglio)

la matita di Posy Simmonds

la matita di Posy Simmonds

la matita di Posy Simmonds (dettaglio)

la matita di Posy Simmonds (dettaglio)

la matita di Julia Quenzier

la matita di Julia Quenzier

la matita di Julia Quenzier (dettaglio)

la matita di Julia Quenzier (dettaglio)

la matita di James Dyson

la matita di James Dyson

la matita di James Dyson (smontata)

la matita di James Dyson (smontata)

la matita di Alexander McCall Smith

la matita di Alexander McCall Smith

la matita di Alexander McCall Smith (dettaglio)

la matita di Alexander McCall Smith (dettaglio)

la matita di Stephen Fry

la matita di Stephen Fry

la matita di Stephen Fry (dettaglio)

la matita di Stephen Fry (dettaglio)