In sei poster le infografiche dei cocktail più famosi fatti con vodka, rum, gin, tequila, whiskey e brandy

Intricati come una mappa della metro — dove però le stazioni di snodo sono rappresentate dagli alcolici, i succhi, le bibite, le spezie, le guarnizioni, e i capolinea dai alcuni tra i cocktail più celebri (e bevuti) — i poster di The Matrix of Mixology sono stati realizzati da Pop Chart Lab, studio di base a Brooklyn che sulle stampe e le infografiche ha costruito una solida nicchia di mercato.

Per barman col pallino per l’information design o grafici dal bicchierino facile, i poster sono già usciti tempo fa singolarmente ma ora sono disponibili anche in un set di sei pezzi, ciascuno a “ritrarre” con linee, incroci e illustrazioni le ricette dei drink che si possono realizzare a partire dalle sei basi principali: vodka, rum, gin, tequila, whiskey e brandy.

P-CocktailsBoxSet_Panel-Zoom

P-Mixology_Gin_Zoom

P-Mixology_Brandy_Zoom

P-Mixology_Whiskey_Zoom_a48f5952-6916-4e8a-8ec8-8dbb973ef5c7

P-Mixology_Vodka_Zoom

P-Mixology_Tequila_Zoom

P-Mixology_Rum_Zoom_c4a9ebb8-4f34-429b-8c6f-436c677e46df

Altre storie
Il nuovo numero di Toothache, la rivista di cucina fatta da chef