fbpx
papertrophy 4

Papertrophy: nessun animale è stato ucciso o torturato per questi trofei

papertrophy_4

Una delle debolezze umane (scrivo umane ma tu leggi maschili) che da sempre trovo più aberranti è l’uso, ormai per fortuna quasi estinto, di tenere in casa trofei di caccia. Piccolo uccellini o volatili un po’ più in carne, bestie che correvano indomite per foreste o savane, che ruggivano, barrivano, ululavano, bramivano; animali non solo uccisi senza motivo, ma impagliati ed esposti in bella mostra a dimostrazione, immagino, della propria maschia virilità…

Già ma vediamo quanto sei maschio ora, regalami uno dei divertenti trofei di carta realizzati dal designer tedesco Holger Hoffmann, fammelo arrivare a casa e visto che ci sei vieni anche a montarmelo senza metterci un anno e senza che te ne avanzi manco un pezzettino, come capitava sempre a mio fratello quando smontava e rimontava i giocattoli. Voglio un unicorno, lo voglio fuxia e con il corno verde. E poi magari anche un elefante e un gorilla. Lo sai vivo da sola, quindi di posto ne ho a sufficienza!

Ironicamente ispirati ai classici trofei animali, ma coloratissimi e fatti di carta ecologica di alta qualità, stampati e pretagliati a Berlino, controllati ad uno ad uno per garantire che il taglio sia perfetto e perfettamente combaciante pezzo per pezzo sono i Papertrophy. Gli animali Papertrophy presentano un design geometrico minimalista, fatto di centinaia di poligoni che si adattano perfettamente uno dentro l’altro, a te per costruirli basta la pazienza, la manualità e la colla.

5 trofei da muro tra cui scegliere e altri 5 animali che possono stare in piedi nel tuo soggiorno. Sono bicolori ma sono 80 le combinazioni di colori brillanti e vivaci, e se ti credi tanto bravo puoi anche sceglierne una versione in carta bianca provvedendo tu stesso alla colorazione/personalizzazione.

Holger raccoglie fondi su Indiegogo.

papertrophy_5

papertrophy_2

papertrophy_3

papertrophy_1

papertrophy_7

papertrophy_6

papertrophy_8

papertrophy_9

papertrophy_10

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
una volta cera muttley CAPPUCCETTO 70x100 istituzionale
Una volta c’era: com’è nata la campagna di Emilia Romagna Teatro realizzata da Silvia Castagnoli