fbpx
2Q
sfilata donna autunno-inverno 1988

Prada Universe: l’intero archivio dall’87 in poi disponibile online

sfilata donna autunno-inverno 1988
sfilata donna autunno-inverno 1988

Lo scorso luglio, a Treviso, partecipai a un interessante convegno che aveva come argomento le biblioteche e gli archivi di moda (universitari e privati) e intitolato Fashion in Libraries: Collecting Materials and Documenting Stories.
A un certo punto, durante il dibattito, una parte dei relatori puntò il dito contro gli studenti, sottolineando la loro scars(issim)a capacità di ricerca.
«Usano poco o per nulla le biblioteca e gli archivi: non sanno usarli, fanno ricerca su internet, su Tumblr, su Pinterest, dove è raro che si trovino le fonti reali di un documento, una fotografia, e fanno dei gran pasticci». Questo, a grandi linee, il tenore dell’accusa.

Pur se in parte d’accordo con loro, non potei fare a meno di dire la mia. Alzai la manina e con la veemenza di chi si sente, per ruolo e per età (morale, quella anagrafica in realtà mi proietta ben oltre), di stare dalla parte dello studente, provai a offrire un altro punto di vista.
E se… E se fossero le biblioteche e gli archivi ad andare su Tumblr e Pinterest offrendo sulle piattaforme digitali i loro materiali (ci sono già biblioteche che digitalizzano ma che mettono i documenti dentro a sistemi chiusi e inaccessibili dall’esterno), accuratamente catalogati e con didascalie esaurienti, puntuali, precise?
E, anzi, (rilanciai), sfruttare proprio i social per pompare l’evento, l’apertura dell’archivio, o di una parte di esso, come già fanno alcuni musei nel resto del mondo?

campagna donna primavera-estate 1987
campagna donna primavera-estate 1987

Il mio intervento scatenò un interessante dibattito nel dibattito, che non si esaurì alla fine del convegno ma che continuò in via del tutto ufficiosa per le strade di Treviso, con bibliotecarie e archiviste sinceramente stuzzicate dall’idea e altre spaesate anche solo dal nome di quelle “diavolerie”. Pinte-cosa? Tumbr-che?

Dopo poco più di sei mesi non so se si sia mosso ancora qualcosa. Ma nel frattempo ad aprire i suoi archivi non è stata una biblioteca ma un marchio, quello che per molti è Il Marchio, Prada, che in piena fase di rinnovamento di tutta la piattaforma web del gruppo ha lanciato Prada Universe, un enorme contenitore dove trovare collezioni, campagne, video, dal 1987 (anno del “nuovo corso” di Prada, quello di Miuccia e Patrizio Bertelli) a oggi.

Dentro, per chi ha voglia di cercare, ci sono tantissime chicche. Dalle super-modelle degli anni ’90 a una Bellucci “d’epoca”, dalle campagne dal sapore avanguardistico ai testimonial provenienti dal mondo del cinema, oltre ovviamente al materiale fondamentale, le collezioni, gli abiti, ciò che ha reso Prada, PRADA.
E il sito — che permette di condividere sui social (compresi Tumb-che? e Pinte-cosa?, oltre ovviamente a Facebook e Twitter) ogni singola immagine — è anche uno splendido spaccato storico sull’estetica degli ultimi trent’anni, da spulciare con avidità, curiosità, e attenzione.

sfilata donna primavera-estate 1989
sfilata donna primavera-estate 1989
campagna donna autunno-inverno 1991
campagna donna autunno-inverno 1991
sfilata donna primavera-estate 1993
sfilata donna primavera-estate 1993
campagna donna autunno-inverno 1994
campagna donna autunno-inverno 1994
sfilata donna autunno-inverno 1995
sfilata donna autunno-inverno 1995
campagna uomo primavera-estate 1996
campagna uomo primavera-estate 1996
campagna uomo autunno-inverno 1996
campagna uomo autunno-inverno 1996
co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
giulia tamburini gioielli giona 1
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi