Birkihlíð, Viaggio in Islanda

viaggio_in_islanda_enei_3

5 ore di volo all’andata.
142 giorni trascorsi in Islanda.
41 ore trascorse sugli autobus.
60 vacche da latte munte.
140 pecore accudite.
5 agnelli orfani allattati.
3438 foto scattate.
56 persone conosciute.
5 ore di volo al ritorno.

Ecco riassunto, a numeri, il viaggio di Simone Enei, un ragazzo di Forlì che poco più che ventenne lo scorso aprile ha preso “armi e bagagli” (ma le armi, nel suo caso, erano le apparecchiature fotografiche) e se n’è andato in Islanda a lavorare in una fattoria alle porte di Sauðárkrókur, che nonostante i suoi 2500 abitanti è il centro abitato più popoloso della costa nord.

Quel che salta all’occhio, e che racconta più di mille parole la dimensione estrema di quest’isola magica, a parte vacche, pecore e agnelli, è quel “56 persone conosciute”. 56 persone in 5 mesi. Che equivale a dire — per un viaggio che non è stato solo lavoro in fattoria ma anche un tour per tutta l’isola alla scoperta delle sue meraviglie naturali — essere praticamente sperduti nel nulla, tra i ghiacci e i geyser, tra i boschi e i vulcani, tra le nebbie e gli spazi in cui l’occhio non trova una fine, le luci gelide e i colori tanto saturi da sembrare innaturali.

E poi ci sono quelle 3438 foto che Simone si è portato a casa e che ora costituiscono il materiale per il suo progetto, Birkihlíð, Viaggio in Islanda, ovvero un sito web e un libro pensati per condividere col pubblico un’esperienza che col turismo non ha niente a che fare, ma che racconta più che altro di esplorazione e di scoperta, del territorio, certo, ma soprattutto di sé stessi e di un mondo di vivere completamente diverso a quelli a cui siamo abituati alle nostre latitudini.

Lanciato appena qualche ora fa sulla nuova piattaforma di crowdfunding Limoney, fondata da un gruppo di ex-studenti di economia praticamente coetanei di Simone Enei, Birkihlíð, Viaggio in Islanda è un’iniziativa a cui è possibile contribuire a partire da oggi e per poco più di cinque settimane dando il proprio sostegno a partire da appena 2 euro, per ricevere in cambio foto, poster e ovviamente il libro che verrà stampato al termine della campagna.

viaggio_in_islanda_enei_2

viaggio_in_islanda_enei_1

viaggio_in_islanda_enei_10

viaggio_in_islanda_enei_5

viaggio_in_islanda_enei_7

viaggio_in_islanda_enei_12

viaggio_in_islanda_enei_11

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.