Issues | Vestoj #4

vestoj_1

Un progetto anomalo nel mondo dell’editoria relativa alla moda. Una rivista che fin dal 2009, con un numero all’anno, toglie di dosso tutta la patina leccata con la quale amano ricoprirsi marchi, stilisti, pr e fashion blogger e va alla ricerca di quella magica intersezione tra manifattura e concetto, tra il mondo dell’accademia e i laboratori dove un abito viene pensato e prodotto, in un insieme al contempo grezzo e curatissimo di immagini, tes(t)i, conversazioni e derive teoriche che vanno a toccare discipline purtroppo troppo spesso lasciate fuori dalla conversazione attorno alla moda.

Fondato da Anja Aronowsky Cronberg—una laurea alla Central Saint Martins e un master al Royal College of Art, più un passato come editor di Acne PaperVestoj si avvale del contributo di collaboratori d’eccezione, tra giornalisti, accademici e personaggi come David Byrne, Nick Cave e Kenneth Anger (regista underground di culto), seguendo i sacrosanti e virtuosi principi elencati nel Manifesto della rivista, tra cui cito:

3.
La moda deve sempre essere presa seriamente. Non dobbiamo mai aver paura di avere delle pretese. Siamo interessati allo stesso modo alle minuzie dell’abbigliamento come ai grandi temi della moda. Vedremo il banale nel sostanziale e il sostanziale nel banale, e ci assicureremo che a tutto sia data eguale importanza.

6.
Tutto deve essere messo in discussione, niente è sacro. Dobbiamo sfidare lo status quo. Dobbiamo sempre chiederci perché.

8.
La pubblicità è proibita.

L’ultimo numero è stato presentato lo scorso 11 ottobre a Parigi con una performance che ha visto in veste di protagonista un John Galliano formato marionetta, intervistato da Anja Aronowsky Cronberg. Niente di più azzeccato per introdurre un volume dedicato al tema “Moda e Potere”.

Vestoj #4 si può acquistare online mentre i vecchi numeri, ormai andati esauriti, sono disponibili solo in versione pdf.

vestoj_2

vestoj_3

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.