Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Parlare alle piante le fa crescere meglio

talk_to_a_plant_2

Viste le piante che mio malgrado ho ucciso nel corso degli anni credo che il vecchio consiglio della nonna—parlare alla piante le fa crescere meglio—sia indiscutibilmente valido: mi trovo più a mio agio a scrivere che a chiacchierare, e tre striminzite piantine di peperoncino, qua davanti a me, ne sono la prova vivente. Le accarezzo ogni mattina, ho dato loro pure dei nomi—Aldo, Bruno e Ciuseppe (ABC, così se li ricorda pure mia figlia)—ma a parlarci proprio non riesco.

Le cose potrebbero cambiare, però, se quelli di Mythbusters—i due nerd sfata-leggende di Discovery Channel—riusciranno a dimostrare che in realtà basta un tweet a sostituire gli amorosi e un po’ matti monologhi degli appassionati di giardinaggio.

In occasione della tappa di Denver della loro mostra itinerante—dall’11 ottobre scorso al prossimo 5 gennaio presso il Denver Museum of Nature & Science—i Mythbusters hanno lanciato un esperimento partecipativo attraverso un sito web, twitter ed un’installazione allestita all’interno della mostra, dove due piante identiche sono state messe a confronto per scoprire se, a partità di condizioni ambientali, sottoponendo una delle due ai tweet degli utenti—opportunamente “vocalizzati” da un software e somministrati attraverso due casse—quest’ultima crescerà effettivamente più della sua solitaria gemella.

Sul sito Talk to a Plant, oltre a poter inviare in tempo reale i tweet, puoi controllare i valori di crescita ed effettivamente dopo appena qualche giorno di sperimentazione la pianta “twittata” è più alta, più verde e ha foglie più grandi dell’altra.
Quindi, cari Aldo, Bruno e Ciuseppe, da stasera ci sentiamo su @simonesbarbati.

talk_to_a_plant_3

talk_to_a_plant_4

talk_to_a_plant_5

talk_to_a_plant_1

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.