mavitaten_00

Come avevamo accennato presentando la scorsa collezione di Mavi Taten, Maria Vittoria crea i suoi capi ispirandosi a qualcosa che, in un determinato momento, l’attrae.
Così per questa SS2014 dal titolo Jazz Méditerranée ci troviamo di fronte a due luoghi, una canzone e un quadro, il tutto a creare una sensazione di quiete, calma, pace.
Avete mai passeggiato di notte sul ponte Alexandre III a Parigi?
Avete mai guardato lo Stretto di Gibilterra al tramonto?
(Vi chiederei anche qualcosa a proposito di fumare dell’oppio ascoltando jazz, ma non ho grande conoscenza né dell’uno né dell’altro, quindi niente).

Le ispirazioni di Maria Vittoria per i suoi abiti sono una Parigi contaminata da suoni e profumi del Marocco, mentre i colori sono legati al quadro di Gaetano Previati “Le fumatrici d’oppio”.
Ovviamente, in quanto legatissima alla sua terra, la location scelta per gli scatti dello shooting è stata Grottaglie, tra luoghi consumati dal tempo, bellissimi tappeti, i classici cortili meridionali e finestre decadenti che ricordano luoghi abbandonati.
I tessuti utilizzati sono il lino, il cotone e la seta; i pantaloni e le gonne sono a vita alta, gli abiti lunghi sul tono del bianco e del rosso, i capospalla lunghi e caldi e le casacche arricchite da dettagli a contrasto, come la chiusura fatta all’uncinetto.
I colori utilizzati sono tenui, come il bianco, il nero e il beige, ma non mancano tocchi di rosso e azzurro e alcune fantasie che ricordano proprio quel sud del mondo fatto di vitalità, dinamismo ed energia.