Hardcore fofo

Occupandomi di wedding, mi trovo spessissimo a parlare dei classici regali per gli sposi, su cui si scatenano gli invitati che non sanno né vogliono sbilanciarsi troppo: porta-cornici in argento, set di pentole e lenzuola, asciugamani e tovaglie, ed un sacco di altre idee evergreen che nessuno vorrebbe mai ricevere.

Ebbene, visitando la Feira das Almas di Lisbona, mercato indipendente di giovani creativi e designer, mi sono dovuta ricredere di fronte allo stand di Hardcore fofo, alias Ana e Rute, che reinterpretano le antiche arti di uncinetto, crochet e ricami con una buona dose di faccia tosta.

Dando un’occhiata allo shop online non scandalizzatevi di fronte al linguaggio sboccato di soffici cuscini a fiori che con guizzi rococò scandiscono un Yeah, I’m your bitch; o ad un set di asciugamani da bagno che indicano esplicitamente l’uso al quale sono adibiti, grazie ad indicazioni che tolgono ogni dubbio, o ad altri che lasciano romantici messaggi per il neo-coniuge; dimenticatevi le ceramiche bianche da servire in tavola, per andare sul sicuro con un set da portata che svelerà ai commensali interessanti dritte sulla condotta del padrone, una volta consumato il manicaretto.  E che dire dei classici portafoto di cui sopra? Cornice dorata come nelle tradizioni più pacchiane, che racchiude messaggi creativi in delicati caratteri ispirati all’Art Nouveau, con tanto di motivi naturalistici rigorosamente ricamati a mano. I più saggi potranno poi appendere alle pareti quadretti ornati artigianalmente recanti alcune massime aristoteliche, autentiche verità che si tramandano nei secoli.

Oltre agli articoli per la casa dei novelli sposini, non mancano idee creative per l’uomo modesto che non deve chiedere  mai, con agenda sottobraccio che ne esalta le gesta in copertina, né invitanti quadernetti per gli animi più peperini. E per lei, beauty case da portare in viaggio di nozze, e shopping bag dai messaggi, per così dire, energici.

L’intraprendente brand portoghese grazie all’abilità artigianale ed all’ironia mette d’accordo proprio tutti;  sia le giovani coppie hipster 2.0 prossime al Sì lo voglio, sia zie attempate amanti di ago e filo. L’unico rischio? Che queste ultime decidano di fare un regalino anche a sé stesse, optando magari per un comodo cuscinetto poggiatesta da portare in trasferta a Fatima, sul bus colmo di fedeli portoghesi.

contributor

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
La Gran Bissa de Milàn: la nuova fanzine di Tazi Zine è dedicata al Biscione