7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Rocco Lombardi.

Ciao Rocco, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
Ciao, sono nato a Formia nel golfo di Gaeta, ho 39 anni e disegno da quando ero bimbo, con migliori risultati da quando avevo 25 anni.

Matita o penna grafica?
Matita, taglierino, alle volte sgorbie e qualche volta la penna grafica per il colore.

Cosa fai quando non disegni?
Leggo, e appena posso vado a camminare su colli, calanchi, montagne, luoghi mai visti.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Il fondo di una cornice a giorno, svariate matite spuntate, taglierini, un vecchio piano luminoso autocostruito, tanti appunti ripetuti più volte.

Un disegno pesa quanto…
Spesso pesa un enorme fatica, si prende molto di me e me lo restituisce con molta lentezza.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Libri tantissimi, H.D. Thoreau Camminare, A.Camus CaligolaL’uomo in rivolta che non ho mai finito di leggere e che ora sto per riprendere.
Poster: buona parte della filmograrafia di Werner Herzog, il primo a cui terrei di più: Aguirre furore di Dio.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Facile far torto a qualcuno… AKAB, Niccolò PellizonAngelo Mennillo, Ciro FanelliMarina Girardi.

Altre storie
TDC World’s Best Typography Archive 1998–2019