fbpx
tepsic 1

Issues | Tepsic Mag

tepsic 1

Antipasto: un Uovo di Colombo.
Portata principale: pane e volpe.
Da accompagnare con: botte piena e moglie ubriaca.
Questo il riassunto, in forma di pranzo da campioni, del furbo, furbissimo genio editoriale di Morgan Tepsic, occhialuto e giovanissimo megalomane, appassionato di fotografia, professione web developer.

Qualche tempo fa Tepsic, ispirato dall’allora nascente fenomeno Tumblr, ha dapprima dato il suo nome a una rivista (mica è da tutti) raccogliendovi dentro le immagini trovate qua e là sul web, realizzando di fatto una versione “tattile” di un blog di “ispirazioni”, come se ne trovano tanti (troppi) in rete. Lo scorso anno, poi, Morgan – detto “Morgy” – ha pubblicato un numero speciale dedicato alla musica, coinvolgendo, semplicemente inviando qualche mail, diversi artisti. Ed è stato quello il momento in cui l’idea diabolica ha fatto capolino tra i suoi pensieri.

morgy tepsic
Morgy Tepsic
Tepsic, ha pensato, continuerà ad esistere – prima del numero musicale ce ne era stato uno sui gattini (!), che doveva essere l’ultimo – ma non sarà il buon vecchio Morgy a fare tutto il lavoro bensì le band.

Come? Con pochi, semplici ingredienti: l’ego dei musicisti, il voyeurismo del pubblico e un pizzico di nostalgia, nella forma di un magazine formato gigante e carta di bassa qualità, come nelle riviste piene di poster degli anni ’80 e ’90, qualche macchina fotografica usa-e-getta – magari personalizzata in modo da fare un po’ di scena – da spedire ai nomi giusti dello showbiz musicale, e due righe per spiegare agli artisti che saranno loro a dover usare quei trabiccoli a pellicola per fare foto al backstage dei loro concerti, a loro stessi, alle groupies, ai loro amici, a quello che diavolo vogliono insomma.
L’importante, dopotutto, non è la qualità dello scatto ma l’aura che c’è attorno ad esso.

Risultato: Morgy si trova la cassetta delle lettere piena di foto uniche ed esclusive (in pratica l’antitesi, materializzata, della società digitale in cui viviamo, dove tutto ciò su cui posiamo gli occhi è già stato visto e stra-visto da milioni di sguardi in tutto il mondo), foto che ogni sei mesi vanno a formare un nuovo numero della seconda vita di Tepsic Mag.

Niente testi, niente recensioni né interviste, né classifiche o voti. Tepsic, dal punto di vista di Morgy, è la rivista musicale come dovrebbe essere una rivista musicale. (Niente pippe, per dirla in soldoni).
E il pubblico apprezza. I due numeri usciti finora sono stati un successo oltre ogni aspettativa, con ospiti come Twin Shadow, Das Racist, i Chromeo, i Flaming Lips, Reggie Watts, Anamanaguchi e Jensen Sportag nel primo numero ed A$AP Rocky, Twin Sister, Iggy Azalea, Jesse Ruins, Ariel Pink’s Haunted Graffiti, Kreayshawn, Schoolboy Q, Danny Brown, Young Empires e Theophilus London nel secondo.
Tutti prestatisi al gioco e trasformatisi in fotografi più o meno dilettanti per i 27 scatti a disposizione nelle macchinette di Mr.Tepsic che, ovviamente, ora si gode il successo in attesa del prossimo colpo di genio. Se e quando arriverà.

http://youtu.be/LcwhPFNSgNc

Altre storie
the madmans library 2
Il booktrailer di “The Madman’s Library”, un libro dedicato ai volumi più strani della storia