Il postino consiglia

Da più di cinque anni “sulla breccia”, Aalphabet ha avuto un ruolo di primo piano nella recente rinascita dell’editoria indipendente italiana, con un progetto che fino ad oggi ha sfornato tutta una serie di ottime fanzines in edizione limitata — curate dai due fondatori, Nicola Albertin e Paolo Bazzana — ciascuna pensata come un progetto a sé, dunque con formati, carta ed estetica differenti.

Nel pacco arrivato di recente qua in redazione ci sono praticamente tutte le ultime uscite (che puoi acquistare online), imperdibili per chiunque adori la fotografia (soprattutto analogica, gran fissa del duo di Aalphabet), protagonista dei volumetti in questione.

People I know, maybe.
foto di Marco Marzocchi, Claudia Moroni, Federica Nuzzo, Giangiacomo Pepe, Francesco Ferdo’Dinoia, Guido Borso, Luca Campanale, Nicola Albertin, Andrea Caviggia, Sara Perovic, Riccardo Bergadano, Claudia Zalla
—edizione di 100 copie

Una fanzine collettiva con il ritratto come fil rouge. Dentro, tante vecchie conoscenze di Frizzfrizzi.

Here I come
di Andrea Boscardin
—edizione di 100 copie

Strade, luci nel buio, muri pieni di tags, baci e casino nelle foto di Andrea Boscardin, milanese, classe 1976, fondatore del collettivo fotografico Micro e del progetto Voices from Italy.

Naked
di Giangiacomo Pepe
—edizione di 100 copie

Come da titolo. 36 pagine di nudi ad opera di un talentuoso e giovane Giangiacomo Pepe, genovese classe 1984.

BRLN.
di Alessandro Formenti
—edizione di 100 copie

“Ale” Formenti non ha certo bisogno di presentazioni.
Scrive nell’introduzione al volume: “non conoscevo nessuno qui [a Berlino, ndr] e così mi sono concentrato su qualcosa di più interessante delle persone: spazzatura, cose morte e palazzoni che sembravano missili puntati sulla Russia”.

FNG Photo Issue 2011
catalogo, foto di Davide Bona, Sara Sani, Carlo Piro, Antonio Ragni, Mattia Buffoli, Riccardo Fisichella, Alex Fakso, Anna Adamo, Riccardo Nava, Francesca Crippa, Martina Maffini, Nicola Albertin
—edizione di 100 copie

Ogni mese Freshngood seleziona un fotografo. A inizio 2012 una mostra ha celebrato gli artisti presentati l’anno prima.
Questo è il catalogo.
E anche in questo caso, tutte vecchie conoscenze o giù di lì.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Peshmerga: la prima fanzine della nuova realtà romana BSTUDIO