Sei ‘Lostalgico’? Leggi qua.

Inutile cercare di spiegare ora a chi non si è mai appassionato a Lost, che cosa si è perso. Inutile imitare l’accento scozzese di Desmond (tirando una linea di confine ben netta con gli sfigati che hanno perso almeno metà della magia preferendo il doppiaggio in italiano alla lingua originale + sottotitoli). Inutile pure provare a raccontare una puntata come The Constant che se non ti ha fatto schizzar fuori almeno due bicchierini da grappa di lacrime durante i quaranta minuti della tormentata storia d’amore con tanto di sbalzi temporali tra Penny e Desmond (sì, sempre lui, il favorito di tutti), allora significa che non hai un’anima e che quando sarà la tua ora non ci sarà nessuno ad aspettarti in una specie di tempio aconfessionale e politically correct. Inutile far leva sulle simbologie, sugli Assoluti della vita, su bene/male, coincidenze/trame, libero arbitrio/destino, Jacob che è il bene o Jacob che è il male. E’ inutile anche solleticare la curiosità con nuvole nere, orme giganti, numeri maledetti, teorie fisiche e matematiche, organizzazioni misteriose, tribù di Altri, tribù di Altri rispetto agli Altri… Tutto inutile, come è inutile rimediare guardando adesso tutte e sei le serie (anche se: «che invidia», diceva, non ricordo quando, il caro C&B, «chi non ha ancora visto una puntata») perché ormai è già stato detto e scritto tutto. E a chi non ascoltava o non leggeva qualcosina gli sarà pure arrivato all’orecchio o all’occhio, senza neppure il privilegio di selezionare le fonti (un ex-Lostiano, ora Lostalgico, non darà mai minimamente peso a sentenze arbitrarie sputate con disprezzo dalla bocca di un profano)…

E dunque eccoci al punto. Se la selezione all’ingresso non è bastata te lo dico chiaro e tondo: via da questo post, non è roba per te.
Andato? Sicuro? Bene. Veniamo a noi, caro Lostalgico.
Conta fino a 108 poi cliccaci sopra. Troverai un sito creato dalla tua versione secchiona ed ossessivo compulsiva, uno che si è messo a raccogliere tutti i dialoghi di tutte le puntate di tutte le serie, creando grafici, tracciando collegamenti, programmando codici, disegnando grafici, stilando statistiche su tutte le possibili e immaginabili connessioni tra i personaggi del serial.

Il sito si chiama Lostalgic e seppur direttamente non ti darà alcun tipo di emozione (i dati, dopotutto, sono freddi come un cadavere), cinque minuti lì sopra ed accumulerai talmente tanta tensione Lostalgica da voler andare a riguardareti i 7290 minuti totali lordi (comprese pubblicità, purtroppo non ho trovato il minutaggio netto) dall’episodio pilota del 2004 al mistico The End del 23 maggio 2010.
Se vuoi davvero bene a te stesso copia i files in qualche drive esterno e sbarazzatene o regalalo a qualcuno a cui vuoi bene.

[via]

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.