Leitmotiv | Dream Day SS2013

Presentata durante l’ultima Berlin Fashion Week, la collezione SS2013 dei Leitmotiv fluttua con inaspettata leggerezza su un immaginario da America anni ’50 e ’60: il (un?) Grande Sogno Americano della Beat Generation; le strade polverose punteggiate di motel da quattro soldi; rotta verso la California, disseminata di repliche architettoniche del colonialismo spagnolo, con i suoi archi tra le palme, i tetti piatti, le maioliche; la pittura folk ed il revival dello stile “americana” di artisti come Harry Underwood. E poi le piscine: il cadavere che galleggia a faccia in giù in quella di Norma Desmond in Viale del Tramonto; Esther Williams, la campionessa di nuoto diventata prima star di Hollywood poi imprenditrice di successo con i suoi costumi retrò e le sue piscine – si deve anche a lei l’equazione Hollywood / divo / bordo piscina / tabloid; David Hockney che arriva in California negli anni ’60 e trasforma i riflessi dell’acqua in miraggio pop.

Il duo Juan Caro / Fabio Sasso come al solito punta sulle stampe, una sorta di guida visiva dell’immaginario viaggio che, ad occhi chiusi, ti porta dalla East alla West Coast. Stampe che finiscono sulle ormai iconiche borse double face, su shorts, bermuda e canottiere, magari da indossare sotto ad un impermeabile o al chiodo, che rievocano lunghe estati passate sopra alle pagine delle riviste di skate, che consumavi nella cameretta di qualche amico, lo sguardo di chi poteva ancora sognare quel che gli pare, un metaforico vento in poppa che non si fermava mai, le mani pronte ad afferrare qualsiasi cosa.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla