LC23 t-shirt collection

Dopo aver esplorato l’universo camicia e – forbici in mano – averne sondato i confini, seguendo cartografie mentali disegnate più con curiosità di bambino che con razionalità di scienziato, riuscendo ad infondere in ogni sua collezione una vitalità sorprendente, quasi come se ogni suo capo fosse fatto prima di tutto di immaginazione – di giochiamo a… di facciamo finta che… di che succederebbe nel caso in cui… – e lo stesso immaginario fosse scritto dentro al tessuto, tra i fili, sui bottoni, come un codice DNA che si porta dentro una storia e la tramanda ben oltre il capo stesso (se coraggiosamente o con stoltezza decidessi di fare a pezzi una camicia LC23 e ricombinarla in altro modo, o usarla come straccio per la casa oppure coperta per le bambole, sono pronto a scommettere che, come in una legge della fisica, l’energia del sistema rimarrebbe immutata), Leo Colacicco ha deciso di spostare l’attenzione sulla t-shirt, confrontandosi con un capo basico ed “abusato”, virtualmente impossibile da innovare, ed imbarcandosi dunque in una sfida che sulla carta sembrerebbe persa in partenza.

Sembrerebbe. Perché in realtà il giovane fashion designer pugliese la sfida l’ha vinta, riuscendo a sfornare una serie di t-shirts che si portano (e ti mettono) addosso quella stessa, immaginifica energia delle camicie.
Le manca la parola a ‘sta maglietta. E pure su quello non ci metterei la mano sul fuoco.

Tutte le tees della nuova collezione si possono già acquistare online e solo online, com’è ormai prassi per tutti i prodotti LC23.
Il prezzo non te lo dico, così avrai modo di strabuzzare gli occhi nella quieta solitudine del tuo lunedì pomeriggio di fronte a cotanta generosità, rarissima per prodotti di qualità, made in Italy e lavorati a mano come quelli di Colacicco.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla