Arts&Science | SS2012

Se non sei panteista, a guardar l’ultima collezione del marchio gapponese Arts&Science, rischi di diventarlo. Perché è davvero complicato, di fronte a colori, tessuti, linee e pelli come queste, rifiutarsi di ammettere che anche le cose, per citare Giordano Bruno (che si è fatto bruciar sul rogo per la sua visione naturalistica dell’universo), hanno un’anima. L’importante è esserne coscienti – e l’uomo lo è più della bestia, la bestia più della pianta, la pianta più del minerale – e saperla vedere. I giapponesi di Arts&Science oltre che vederla sanno lavorarla e attraverso i loro prodotti mostrarla anche al più cieco tra i ciechi.

Molto più che un semplice marchio, Arts&Science è innanzitutto uno stile di vita che si sviluppa a partire da un’idea, quella della sua fondatrice, fashion designer e stylist Sonya Park: solo la vera qualità può maturare ed il passar del tempo, l’invecchiare, non fanno che aggiungere valore alla perfezione di tale qualità. Proprio per questo la moda – sostiene ancora la Park – non è uno strumento di vanità bensì uno strumento del viver quotidiano.
Come i capi classici del guardaroba maschile, gli abiti da lavoro, quelli etnici: un serbatoio di ispirazioni che privilegia la sostanza alla forma e, insieme ad una fede quasi religiosa nella materia, rende Arts&Science una sorta di filosofia che si esprime attraverso le cose.

Non solo abbigliamento, dunque, ma anche accessori, scarpe e borse che condividono gli spazi di una serie di concept stores di Tokyo accanto a selezionatissimi prodotti – oggetti per la casa compresi – di altri marchi, creando un vero e proprio piccolo mondo. Un total being piuttosto che un total look.
I prezzi – su richiesta – dovrebbero stare poco al di sotto dell’improponibile ma sono dell’idea che la differenza tra uno che si compra (o fa un mutuo per comprarsi) qualcosa di Chanel, Gucci, LV, Dior (o qualsiasi altra maison dell’olimpo della moda) ed un altro che sceglie Arts&Science sia la stessa che corre tra l’apparire e l’essere.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.