Arama | SS2012

Nato in Israele e volato a Londra per studiare al prestigioso Cordwainers College, una delle migliori scuole al mondo dove iniziare una promettente carriera di designer di calzature, Oded Arama se ne è poi tornato nella sua Tel Aviv dove un paio di anni fa ha lanciato il marchio che porta il suo nome, dedicandosi alla creazione di scarpe unisex, rivisitazioni contemporanee dei grandi classici.
Ma il suo interesse per le scarpe inizia molto prima: a soli cinque anni, infatti, dopo aver visto in tv un servizio su un calzaturificio e relativa catena di produzione, un giovanissimo Oded rimaneva affascinato dalla magia di un oggetto tanto importante nella vita quotidiana che prendeva vita da un pezzo di pelle, una suola e una soletta, trasformandosi da una serie di semplici e piatti materiali in una vera opera d’arte da indossare.
Da qui l’altissima qualità dei prodotti Arama, tutti realizzati a mano, compresi quelli dell’ultima collezione: wholecut e sandali in nabuk spazzolato color tè ma soprattutto oxford in pelle scamosciata e bordi a contrasto che fanno venire l’acquolina in bocca, anche per merito dei nomi “dolciari” come bubble gum, crumble di mele, marshmallow, liquirizia…

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi