In the Van: Drome meets the cutting edge

Nonostante la marea di informazioni che ormai è possibile reperire sul web, il modo migliore per conoscere qualcuno (o qualcosa) rimane comunque l’approccio di persona. È quello che pensa Drome (che ho conosciuto qui, in una sera di pseudo estate) che ha lanciato il 16 marzo il suo nuovo progetto “In the Van”, con lo scopo di far conoscere giovani creativi bussando alla porta dei loro atelier, respirando l’aria del luogo in cui lavorano e chiacchierando un po’ per scoprire quel che fanno.

Sei incontri in tre mesi, il tutto accompagnato da 4 scatti ad hoc per riuscire a far capire ancor meglio chi sono, cosa fanno, dove lavorano. Un progetto fortemente voluto da Giulia Fasanella e Anna Franco, un’iniziativa importante perché è importante dar spazio e visibilità a chi se la merita, a chi crede davvero in ciò che fa.
Per ora gli incontri sono stati due, il primo con Gabriele Litta e Ludovico Milani (ovvero Pesce&Patata) e il secondo con Livia Lazzari (creatrice di Voodoo Jewels); mentre il terzo incontro previsto per il 16 aprile sarà con Shampalove, ma su quelli futuri non svelerò niente, perché un viaggio senza sorprese che viaggio sarebbe?

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LogoArchive: un numero speciale sul design dei logo giapponesi