Hiro | SS2012

Hiro è il diminutivo di Hiroshi Sueyasu, giapponese, classe 1976, fondatore dell’omonimo marchio che ha debuttato otto anni or sono a Londra per poi tornarsene in Giappone ed installarsi in quel di Harajuku, entrando a far parte di quella new wave street che da Tokyo ha inondato mezzo mondo (della moda) e contribuito a rendere più fertili i terroir dai quali anche qui in occidente, se coltivati bene, nasceranno i fashion designers del futuro.
Come per molti della sua generazione la tavolozza di ispirazioni a disposizione di Hiroshi è sterminata, la subculture giovanili essendo un serbatoio pressoché illimitato per combinazioni, intersezioni sulle quali giocare di moltiplicazione – strato su strato, concettualmente ma anche letteralmente – o sottrazione – decomponendo i simboli, lasciando solo gli opposti – come nel meraviglioso pasticcio della collezione SS2012, tra parca e psichedelica, fiori e pattern stile kefiah (parentesi #losapevate?: il motivo tipico della kefiah pare arrivi direttamente dall’antica Mesopotamia e gli “scacchietti” stanno a simboleggiare pesci stilizzati o spighe di grano. In sintesi, abbondanza e fertilità), loghi metal e tartan, giacche a vento e schizzi di vernice su jeans oversize tagliati al ginocchio stile hip-hop d’annata, stampe animalier e spillette, oltre ad illustrazioni Boscheggianti che saccheggiano il catalogo di freaks e malati mentali della celeberrima fotografa americana Diane Arbus, musa a posteriori dell’intera collezione – intitolata non a caso Monster Madness.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.