fbpx
rizieri

Rizieri | SS2012

rizieri

Accecata dalla bramosia per l’ankle boot in camoscio nero della Collezione FW2012/13, di cui ho scritto qualche settimana fa, mi sono perfino dimenticata di “presentare” il designer a chi non lo conoscesse già!
Riccardo Rizieri Broglia, dopo aver studiato a Milano presso lo IED Moda Lab, ha conseguito il diploma in “Footwear Collection Development” al Cercal di San Mauro Pascoli, cuore pulsante della manifattura calzaturiera Made in Italy. Poi, dopo aver collaborato con la divisione calzature di Marni per qualche tempo, nel 2008 ha dato vita all’omonimo brand.

La collezione disegnata da Riccardo Rizieri per la stagione estiva ormai alle porte è un percorso a ritroso nella storia del brand, una specie di tributo ai modelli iconici del marchio, per celebrare la continuità con il passato con lo sguardo però sempre ben rivolto al futuro. Perciò le silhouette classiche della linea Rizieri sono attualizzate attraverso nuovi colori e materiali.
Si va dal classico bianco e nero, al rosa carne ed ad un intenso blue/black, passando per stampe dai micro disegni animalier o dalle fantasie floreali d’ispirazione retrò.
I materiali rimangono nel solco della tradizione calzaturiera italiana: nappa e vitello, ma vengono tinti e conciati al vegetale, secondo la filosofia green che porta il designer anche a recupera pellami e tessuti di fine serie affidandoli alle mani esperte dei maestri calzaturieri di Parabiago. Ogni modello è così prodotto in un’edizione numerata e limitata a riconferma dello spirito couture delle creazioni di Riccardo Rizieri.

In particolare, vi vorrei fare notare “Wooden Clog”: lo zoccolo realizzato con un’innovativa base di legno resa ultra leggera dal cut-out che sovrasta il plateau, che io nonostante il tacco altissimo ho indossato recentemente grazie a Riccardo!

Altre storie
b switch 5
B-Switch: una collezione di streetwear ispirata alla Bolognina e realizzata da 35 studenti delle superiori