E-vasiva interpreta i materiali poveri e di scarto dandogli una nuova identità: i palloncini, le bottiglie e la carta dei quotidiani e molto altro si trasformano in accessori colorati e divertenti.
Valentina, Simona e Vanessa giocano a sperimentare nuovi materiali senza darsi regole prestabilite, l’importante è creare un pezzo unico che soddisfi le loro clienti e le ispiri per i prossimi.

Per acquistare i loro pezzi potete scrivere una mail o seguirle sulla loro pagina Facebook, a presto lo shop on-line.

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza