I Am Packed | impara a fare la valigia copiando i professionisti

Da arrotolatore folle riesco a far star in valigia roba che mi basterebbe almeno per il triplo dei giorni in cui devo star fuori, quando l’orso che è in me si decide di staccarsi dallo schermo e dai rassicuranti odori/colori/suoni/sapori casalinghi per presenziare a eventi o ******-weeks.
Eppure sono sempre alla ricerca della Guida Definitiva per fare i bagagli, che non ho ancora trovato (e inizio a pensare che ciascuno abbia la sua, su misura in base alle proprie abitudini).
Ben vengano, però, suggerimenti ed ispirazioni di ogni tipo, compresi quelli di I Am Packed, variazione sul tema (ormai logoro) del cos’hai in borsa, con frequent travellers di tutto il mondo che esibizionisticamente mostrano il proprio bagaglio, con tanto di elenco, destinazione, età e occupazione.

Se hai in programma un weekend da qualche parte dacci un’occhiata e copia a piene mani.

[via]
co-fondatore e direttore
  1. bella idea. è che quando faccio i bagagli io ci metto tante di quelle (leggi) implicazioni che sarebbero impossibili da fotografare e twittare…

    questa volta, tristemente volta all'ennesima avventura scavezzacollo, ho volutamente dimenticato elementi fondamentali*: così da rendere il viaggio senza ritorno!

    codici di homebanking

    chiavine dispositive (che orrore)

    libretti per gli assegni

    e tutti i codici di accesso per le uniche postepay piene…

    visti e visas

    abiti di mezza stagione

    telefono americano con tutti i numeri delle anime pie

    riuscirò a sopravvivere un anno?

    venite a trovarmi sulla pagina di "Studio Adhoc" di Facebook.

    Cliccate mi piace e fatemi sopravvivere alla mia incoscienza!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Radio Boys: una fanzine dedicata ai collezionisti di antiche radio