Nanna van Blaaderen

È tipo “il bersaglio” della Settimana Enigmistica: parti da Nanna e ci metti un attimo ad arrivare a lana o a fare a maglia. E se ti chiami così per forza, poi, che diventi un’artista del knitting.
La sera, prima di fare la… Nanna sferruzza e tira fuori caldi capolavori. Poi sogna zebre, giraffe e serpenti e il giorno eccola a trasformar semplici fili in soffici textures o gonfi intrecci di morbido tepore che sembrano la versione onirica di intricate livree e lucide squame che, come i sogni stessi, basta trovare il filo giusto e vien giù tutto.

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla