Pitti | Camo

Il torrente che scorre in mezzo alla valle e si porta via i pensieri, ti rinfresca nelle giornate troppo calde, ti siedi sulle sue rive e guardi il mondo nel quale sei cresciuto. Conosci a memoria i nomi dei paesi tutt’attorno, che a chi viene da fuori sembrano bizzarri, ma a te no. Su quel torrente ci sei andato a pescare – che ti sembrava di essere in quella poesia di Carver, com’è che faceva?

Ho sempre desiderato far colazione / con trota di ruscello.
D’un tratto, scopro un nuovo sentiero / per arrivare alla cascata.
Allora m’affretto. / Svegliati,
dice mia moglie, / stai sognando.
Ma quando provo ad alzarmi, / la casa s’inclina.
Chi è che sogna? / E’ mezzogiorno, mi dice.
Le scarpe nuove mi aspettano alla porta, / lucide a specchio.

Il Cervo, che inizia a scorrere dal Lago della Vecchia (la conosci la storia della vecchia? C’era questa ragazza che viveva lì vicino, ed un giovane guerriero che si innamorò di lei. Dovevano sposarsi lì sul lago. Una pietra avrebbe fatto da altare. Ma il giorno del matrimonio lui non arrivò. Le dissero che era stato ucciso, che il suo corpo era nel bosco. E allora la ragazza lo fece seppellire in fondo al lago e rimase lì per tutta la vita, vicino al suo amore, soltanto un orso a farle compagnia. E quando anche lei morì, fu seppellita accanto al giovane guerriero) e va giù, passando per tutto il Biellese, una lingua verde e blu in mezzo al grigio delle rocce.

E un giorno, lo sapevi, la forza di quel fiume t’avrebbe ispirato una collezione. I volti degli abitanti della valle si sarebbero trasformati in linee e tessuti. L’orgoglio in resistenza, i sogni in morbidezza, gli sguardi seri in libertà. E l’acqua e le rocce sarebbero diventati i colori di quegl’abiti.
Quel giorno è arrivato e quel mondo, ora, sta tutto dentro alla collezione SS2012 di Camo.
Un’ode al Biellese, alle sue genti, alla natura e al lavoro, per un giovane marchio che ormai da qualche collezione punta tutto sul concetto di chilometro zero (prendi una mappa e fai un cerchio attorno alla zona di Biella: il mondo di Camo è lì, dall’idea alla lavorazione, dalle materie prime ai set dei lookbooks).

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900