Pitti | Samuel Gassmann

Giornalista, curatore, consulente, Samuel Gassmann è un personaggio davvero molto particolare, con una predilezione per lo stile old-fashioned: i famosi “vecchi tempi”, quando “si stava meglio”, la vita di tutti giorni era più codificata e, a ben guardare e nonostante questo, anche più semplice. Codici di comportamento e di stile scandivano la giornata. C’era un’abbigliamento per il giorno, uno per le occasioni mondane (fuori e dentro casa, che non è la stessa cosa), uno per la sera, uno per le occasioni speciali.

Fedele ai dettami del buon vecchio dress code, Gassmann si è buttato sulla produzione di gemelli, proponendo collezioni pensate per ogni momento della giornata: il suo catalogo (che consiglio vivamente di scaricare) è un piccolo capolavoro, molto più simile ad una guida bon-ton (aggiornata al presente, bien sûr) che ad un look-book.
Neanche il minimo particolare, nei gemelli del designer francese, è lasciato al caso: quelli che vedi qua sopra ad esempio, adatti per quando si hanno ospiti in casa, sono realizzate con “acro numbering tacks” originali degli anni ’50 (da noi non esistono ma in pratica sono delle targhette metalliche numerate da attaccare alle finestre in modo da rimetterle poi al posto giusto al termine della stagione delle tempeste, durante la quale, vengono sostituite con ben più resistenti scuri).

E poi le incisioni, le lettere minuscole (per quando vuoi esser più sobrio) e le maiuscole (ovviamente il contrario), la madreperla, i bottoni…
Samuel Gassmann è un vero esperto di bottoni. Può star lì ore a parlartene: di buchi, spessori, diametri, materiali, da uomo e da donna, nella storia, in oriente e in occidente. Come si dice: attaccar bottone.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.