Fizz + Cartagram

La decisione di perdere i prossimi cinque minuti della tua vita in qualcosa di assolutamente inutile arriva sempre impulsivamente.
Ne sono testimoni i social networks a cui ti iscrivi e che poi (a parte Facebook, Twitter, Tumblr) lasci lì a macerare come fosse un liquore fatto in casa, solo che poi non brinderai con limoncelli, fragolini o nocini vari.
Quindi ecco dove passerai i tuoi prossimi cinque improduttivi, inutili minuti: Fizz e Cartagram.

Sono due esperimenti infografici che non ti faranno diventare una persona migliore ma d’altra parte il lato positivo è che non devi iscriverti a niente.
Entrambi infatti si appoggiano a social networks già esistenti: Facebook e Twitter nel caso di Fizz; Instagram nel caso dell’assonante Cartagram.

Nel primo, connettendoti ai tuoi profili, appariranno una serie di bollicine (per questo si chiama Fizz…): quelle grandi sono i tuoi “amici” su Facebook o i profili che segui su Twitter mentre quelle piccole e colorate sono le attività (cambio di stato, link condiviso, tweet).
E vedrai quale dei tuoi amici è una superbolla e chi invece è una timida bollicina che non sa dove andare.

Cartagram invece mostra le foto di Instagram là dove sono state scattate, visualizzandole come fossero una (e sopra un’invisibile) Google Map.
Per vedere, da altri punti di vista o in un viaggio voyeuristico, il tuo quartiere o la tua città.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.