7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Ciredz.

Ciao Ciredz, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
Sono nato in un paese vicino al mare in provincia di Cagliari e vivo a Bologna da un po’.
Ho 29 anni, non mi considero un illustratore, mi piace disegnare e lo faccio da quando sono piccolo, molto piccolo.

Matita o penna grafica (che materiali usi per il tuo lavoro)?
Preferisco di gran lunga la materia al virtuale, molto spesso la penna grafica è uno strumento comodo da sostituire al mouse ma spontaneamente utilizzo carta e matita, anche se poi nella maggior parte dei casi modifico i disegni con photoshop per poterli trasformare in serigrafia, ma insomma in ogni caso la matrice è sempre matita e carta o tutto ciò che lasci un segno.

Cosa fai quando non disegni?
Studio Scultura, quando non disegno riproduco i miei disegni in tuttotondo, mi piace la fotografia, ascolto molta musica, penso, parlo, leggo, internet, Silvia, amici.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Un flash digitale esterno, un paio di casse, la tavoletta grafica, un hard-disk, penne, matite, un quaderno di schizzi, uno scanner, due bottigliette d’acqua vuote, uno spazzolino vecchio, medicine, un pezzo di corteccia e centesimi sparsi.

Un disegno pesa quanto…
Un disegno pesa quanto relativamente pesano le parole.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Un film: Qualcuno volò sul nido del cuculo.
Un libro: Armi, acciaio e malattie.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Una disegnatrice che ti consiglierei è Elisa Maccioni.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.