7am | Elvira Pagliuca

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Elvira Pagliuca.

Ciao Elvira, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratrice?
Sono marchigiana, sono nata a Chiaravalle ed ora vivo a Fano. Ho 28 anni e non saprei dire da quanto tempo faccio l’illustratrice perché è una cosa che faccio solo nei ritagli di tempo, non è un vero e proprio mestiere per me. Dovrei ripensare forse alla prima volta che ho fatto un disegno su richiesta di qualcuno e non per lavori scolastici o per piacere personale.

Matita o penna grafica (che materiali usi per il tuo lavoro)?
Ho provato vari materiali per realizzare i miei lavori cercando di capire quale mi fosse più congeniale, ma ancora non sono riuscita a destreggiarmi con la penna grafica, non ci riesco è più forte di me. Uso pennelli e china, a volte coloro con photoshop a volte coi pantoni. Quando ho tempo ritaglio la carta colorata per comporre degli esseri deformi.



Cosa fai quando non disegni?
Quando non disegno, cioè ormai la maggior parte del tempo, lavoro in un bellissimo studio grafico che si chiama Kaleidon e si trova a Rimini. Sono una pendolare perciò passo molto tempo in treno a leggere o a guardare film sul portatile. Cucino molto perché sono vegetariana e cerco di prepararmi qualcosa di diverso tutti i giorni da portare al lavoro per pranzo ed evitare i panini del bar. Ho una piccolissima etichetta musicale diy che si chiama Sonatine come il film di Takeshi Kitano che ho creato insieme al mio ragazzo; pubblichiamo dischi e organizziamo concerti a Fano con band o cantautori che più ci piacciono.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Sulla mia scrivania al momento ci sono molti regalini comperati in Australia per i miei amici.

Un disegno pesa quanto…
Un disegno pesa quanto un libro intero.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Il libro che vorrei illustrare è La collina dei conigli di Richard Adams. Per quel che riguarda il film del quale vorrei illustrare la locandina scelgo L’impero colpisce ancora perché è il miglior film di sempre.

Un illustratore o un’illustratrice italiana che mi consiglieresti?
Ti consiglio di dare un’occhiata al lavoro di Daniele Frattolin.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (2)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.