La valigia del Pitti | Gabriele Stringa

Abbiamo chiesto ad alcuni amici bloggers di “rubare” e mettere in valigia 5 cose viste al Pitti di cui non potevano proprio fare a meno.
Scopriamo cosa c’è nella valigia di Gabriele Stringa, bo(bo)ss di Bobos, esperto di birra, uomo la cui camera da letto ha avuto l’onore di “entrare” in una tesi di laurea (lascio a voi immaginare il motivo), e soprattutto grande amico, di quelli rari.

1. Giacca Hugo Pratt for Cortomaltese, perchè ho sempre sognato di essere protagonista insieme a lui nella “Ballata del mare salato” dove gli indigeni parlano in veneto.

2. Cinture Dad Crown, perchè il fluo mi da gioia.

3. Scarpe Dozen, perchè da un sandalo sono passati a fare scarpe decisamente spaziali.

4. Le pochette da taschino di Cor Sine Labe Doli, perchè ogni stagione sanno farmi desiderare di girare in giacca e cravatta con i loro accessori.

5. Tutto quello che esce da Ah-mazing, perchè il nome dice tutto.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (1)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.