Pitti | Monsieur Lacenaire

Monsieur Lacenaire era un criminale upperclass, oltre che un poeta. Perse la testa, e non per modo di dire visto che venne ghigliottinato, nei primi dell’800 e le sue gesta ispirarono persino Dostoevskij (il duplice omicidio compiuto dal protagonista di Delitto e Castigo è identico a quello commesso dal dandy-criminale francese).

Quando la fashion designer Garance Broca – dopo aver lavorato, tra gli altri, per Hermès e Balmain – si è trovata a dover scegliere un nome per il suo nuovo marchio di knitwear, la scelta non poteva che cadere su Monsieur Lacenaire e sul suo spirito (decapitato) da bobo ante-litteram.

Quella presentata al Pitti è la prima collezione: classica nelle linee, preziosa nei materiali (alpaca, lana merino), divertente nei disegni, con una reinterpretazione dei tradizionali – e molto natalizi! – motivi norvegesi.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.