Pyrenex

Non sono mai stata un’amante del piumino, non ne ho voluto uno neanche da adolescente, negli anni d’oro dei Paninari, quando anche in Calabria i miei coetanei si dotarono di inutili – tenuto conto della temperatura media – piumini d’oca.

E non mi hanno piegata neanche le rigide temperature bolognesi né negli anni del liceo né in seguito.
I piumini sono ingombranti e spesso tristi per non dire proprio brutti, non migliorano la silhouette e il portamento di nessuno!
Perciò normalmente non li guardo né per strada né nelle vetrine né tanto meno leggo i vari comunicati stampa…

Oggi però facendo un giro on line mi sono imbattuta nelle immagini di Pyrenex. All’inizio la mia attenzione è stata catturata del fantastico manicotto verde, così ho dato un’occhiata al resto e devo dire che la collezione Premium, ancora una volta in collaborazione con Alexis Mabille, non è niente male. Anzi, per meglio dire, ho visto dei capi interessanti.

[via]
co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla