1. Good things di Aloe Blacc. Un disco bellissimo da regalare a tutti quanti. Discreto ed estremamente elegante, è perfetto per quando si ha voglia di sorridere, passeggiare, flirtare, battere il ritmo col piede.
2. Colìac è uno dei brand più caldi nel panorama del bijou contemporaneo. Super corteggiata dal fashion system, Martina Grasselli pesca a piene mani nella storia dell’arte e disegna gioielli che tutte noi abbiamo immaginato di voler disegnare.
3. Infusion d’Iris di Prada. Una droga, packaging compreso. Fa tanto borghesia in villeggiatura. Tua mamma adorerà.

4. Orologio dei britannici Uniform Wares. Abbinalo ad un paio di Clarks. E sei subito architetto.
5. Black Sun è un progetto di Giorgio di Salvo. Libricino di foto, t-shirt e una compilation bomba. Vai a Bergamo e te lo compri da Coffee.N.Television. Ma fai presto che non è che ce ne sono duemila.
6. Nuovo portafoglio di Comme Des Garçons. Questi tre colori insieme mi fanno godere tantissimo. Me lo regalo.

7. Al mio figlio immaginario invece regalo i 16 animali di Enzo Mari per Danese, posso anche acchiaparli anche su ebay. Alternative più o meno economiche da Muji. Alternativa vintage, per i grandi: scimmia di Kay Bolsen su 1stdibs.
8. Per chiunque se la meriti, una borsa di Jil Sander. Altro da aggiungere?
9. Leccornie regionali per la family acquistabili via Eataly. Beccare tuo padre in piena notte con i baffi di Gianduioso non ha prezzo.

Altre storie
Un libro dedicato alla grafica delle elezioni americane dall’800 ai primi del ‘900