Babbu | SS2011

Come sarebbe, cosa farebbe la Sirenetta nel 2011?
Probabilmente – visto che nella fiaba di Andersen colleziona manufatti umani e visto quanto noi umani continuiamo ad inquinare il mare – Ariel, con l’iniziale appoggio finanziario di papà tritone, si tufferebbe nel business della raccolta rifiuti e della purificazione delle acque, accumulando enormi ricchezze, comparendo sulle prime pagine di Fortune e meritando il titolo di donna(pesce) più influente del pianeta secondo Forbes.
Ambita dai rampolli di tutto il mondo, alla fine sceglierebbe Eric come suo sposo, anche perché lui sarebbe talmente ossessionato da lei, dalla sua fama e dalla sua ricchezza da arrivare al punto di farsi tagliar via le gambe ed innestare una coda di pesce, oltre alle branchie, in modo da poter partecipare a tutti i parties più esclusivi del mondo subacqueo ed aver così occasione di incontrarla.

Ma che abiti sceglierebbe Ariel, per le sue feste?
Sicuramente quelli della collezione SS2011 di Babbu, dato che la fashion designer Cristina Onofri, fondatrice del brand, per la prossima stagione si è ispirata proprio alle sirene.
Sirene ultramoderne, preoccupate del fatto che il loro habitat viene messo costantemente in pericolo da quei cretini di bipedi che vivono fuori dall’acqua.
La nuova Ariel sarebbe soddisfatta di loro…

Per le altre immagini della collezione, buttatevi a pesce dopo il “continua”.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900