Ravishing Mad | SS2011

Lanciato due anni fa dalla fashion designer svedese Anna Österlund, Ravishing Mad è un brand profondamente scandinavo sia nella costruzione – linee pulite, capi funzionali – che nella decostruzione degli abiti, tra asimmetrie, bottoni ubriachi, e tasche allungate/abbassate/drappeggiate nel denim, appese in gilet e tute.

La Österlund definisce la sua un’anti-moda, ispirata (e dedicata) alla scena culturale underground – il nome Ravishing Mad si può tradurre più o meno come incantevolmente pazzo – e le suggestione per questa collezione primavera/estate arrivano da “fonti” a volte riconoscibilissime, come il documentario punk “The Decline of Western Civilization”, l’estetica grunge, i Cure di Pornography, altre insospettabili come Allen Ginsberg.

Il risultato è splendido, e non mi sorprendo che uno dei primi scopritori di Ravishing Mad sia stato quell’altro pazzo di Henrik Vibskov…
In Italia per ora non credo ci siano negozi dove trovare i loro capi ma non temete: come al solito da quando ne parliamo a quando qualche coraggioso negoziante decide di lanciare i piccoli brands di ricerca anche da noi non passa mai molto tempo.

In the meantime, gustatevi le immagini dopo il salto.

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900