7 foto e 7 domande alle 7 di mattina. A fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Luca Napoli.

Ciao Luca, quanti anni hai, di dove sei e da quanto scatti foto?
Ho 38 anni e sono di Taranto. Scatto con continuità dal 2004.

La tua attrezzatura?
Possiedo una Reflex Canon 40D, una compatta Lumix LX3 e una vecchia Olympus OM-1 regalatami dal babbo.

Cosa fai quando non fai foto?
Quando non faccio foto penso alle foto che farò. Poi lavoro come impiegato nel settore delle telecomunicazioni, gioco a basket con mio figlio con una palla di gommapiuma nel salone di casa. Talvolta, e male, faccio il marito… mia moglie è una santa.

Descrivimi la tua stanza.
Io non ho una stanza. Almeno non solo mia. La condivido con mio figlio. Quindi è tutta bianca, piena di peluches, di disegni, di disordine

La tua macchina fotografica pesa quanto…
La macchina fotografica è sempre nel taschino della mia borsa. L’adopero spesso durante il percorso da casa all’ufficio. Talvolta, quando sono poco ispirato pesa tantissimo, altre volte è una leggerissima appendice della mia mano. La mia piccola compatta è il mio blocknotes visivo. Prendo continuamente appunti. Talvolta li cestino talvolta no.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Se il mio immaginario fosse una film direi “Blade Runner” e “Amarcord”. Se fosse un libro direi “Ragazzi di vita” di Pasolini.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Un fotografo che ti consiglio è Antonio di Vico, ragazzo di grande talento e che farà strada!
Poi sono innamorato di Scianna ma immagino che non sia una novità da tenere d’occhio… Ed ancora di Zizola ma anche questo non è proprio una new entry.