Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Francis Willemstijn, gioielli da riporto

Guardando gli ipertricotici gioielli della collezione “Heritage” di Francis Willemstijn, olandese professoressa di gioielleria applicata e artista, non riesco a non associarli a quel ramo della gioielleria vittoriana da lutto, quello tutto intrecci di capelli del caro estinto, e a far a meno di immaginare l’ispido contatto della materia organica ormai inerte sul mio collo.

Indosserei invece volentieri i suoi gioielli della collezione “Miami Blue Revisited” (li trovate dopo il salto), che si ispirano ad una macchina e prendono il nome appunto da una tinta di carrozzeria in uso in casa Ford alla fine degli anni ’70.

Per l’artista bambina infatti, era l’auto di famiglia, una Ford Granada Coupé con la quale scorrazzava coi genitori sulle note degli Shadows, lo spazio franco e sicuro simbolo della fanciullezza senza preoccupazioni, e la ripropone decontestualizzata attraverso variazioni sul tema dello stesso logo Ford, portando così l’auto vintage nel mondo della gioielleria moderna.

Chissà cosa farebbe se potesse mettere le mani sulla chioma di Simone…

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.