Pitti: Hoosier

Hoosier è un progetto dello IED di Torino e si tratta di un vero e proprio brand creato dagli studenti del corso triennale di Fashion and Textile Design.
L’intento è quello di simulare la nascita di un’azienda, dall’idea iniziale fino alla creazione del marchio, il design dei capi, la produzione e la comunicazione.

Il nome, in inglese, significa lavoratore senza esperienza: azzeccato quindi per questo giovane gruppo di newbies che stanno imparando pian piano i segreti del mestiere semplicemente… facendolo.
Ma hoosier è anche all’origine di un altro termine inglese, hobo, il lavoratore senza fissa dimora. E infatti la filosofia di Hoosier è strettamente legata al viaggio: ogni anno raggiungeranno 7 città (Torino, Berlino, Copenhagen, Mosca, Istanbul, Bilbao e Tokio per il 2010) creando dei temporary labs di 7 giorni ciascuno.
In ogni città creeranno abiti diversi, adatti al luogo, ed in collaborazione con artigiani locali.

Niente male eh?
Credo che ne sentiremo ancora parlare.

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza