Circ: what inspires you?

Mi sono accorta che stavo invecchiando una mattina in cui, nell’aggiustarmi un foulard vintage intorno al collo, ho ripensato a me bambina che, col medesimo foulard indossato come una mantellina, saltellavo per casa sentendomi Sandra delle Arabesque.

Mmm, qualcosa non quadra: foulard vintage, “vintagiato” da me…Perbacco!
Ma i pensieri alla Dorian Gray non fanno parte del mio carattere, perciò la premessa era per dire che, se da un lato più si va in là con gli anni più si avranno a disposizione capi vintage autentici, dall’altra non è altrettanto vero che sia una buona cosa indossarli!

Certe divise da vecchia gloria di Hollywood facilmente infatti possono trasformare in nave scuola e conferire a chi le indossa l’aria strapazzata delle cicatrici di un veterano.
Ma un bijoux, anche di dimensioni considerevoli, magari realizzato artigianalmente assemblando materiali vecchi o antichi di varia natura, può trasformare con carattere la mise più rigorosa e non ci comprometterà più di tanto.

Circ, nick corto, di San Francisco. Di lei sappiamo che è donna e impegnata, uno scarno profilo Flickr aggiunge poco.
Ma il suo negozietto Etsy mi ha convinto e voglio condividerlo con voi.

    1. Sono stata a visitare il suo negozio Etsy e al momento non ci sono oggetti in vetrina, anzi, l'ultimo gioiello è stato venduto a maggio 2010.
      Ti consiglio di provare a scriverle un messaggio tramite Etsy o tramite Flickr, buona caccia :-)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi