Elena Massari FW2010/11

La giovane fashion designer italiana Elena Massari ha da poco presentato la sua nuova collezione al White di Milano.
Se da una parte è evidente che la sua ricerca sulle linee anni ’20 e ’30 non è stata messa da parte, dall’altra sembra di trovarsi di fronte ad un nuovo punto di partenza: i capi e gli accessori, pur mantenendo una certa essenzialità, sono molto più elaborati rispetto ai suoi lavori precedenti.

La collezione, intitolata Janus, poggia un piede sull’immaginario a là Alice nel Paese delle Meraviglie (più che attuale, di questi tempi) e l’altro sulla mitologia del dio bifronte che custodisce l’entrata e l’uscita del passaggio, del mutamento interiore ed esteriore (e qui si ricollega a Carroll) e quindi anche del passato e del futuro.

Via mail Elena mi ha raccontato di essere proprio in questa fase, affacciata alla porta, in transito da una casa all’altra, da un lavoro all’altro, e quello che si muove dentro di lei si riflette (a proposito di Alice attraverso lo specchio, e delle foto doppie del lookbook) in quello che crea.


Photos by Rossella Dimichina

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (3)
  1. Gli abiti di Elena sono una poesia. Oltre ad adorare il suo stile e tutto l'immaginario retro' che c'è dietro, trovo eccezionali la qualità e la vestibilità dei capi. Ho acquistato uno dei suoi abiti realizzati per l'evento di Vicenza Vie di Fuga, gennaio 2010, realizzato con seta vintage, e sicuramente è diventato uno dei miei pezzi preferiti del mio guardaroba. Lei poi, oltre ad essere bravissima e attentissima ad ogni minimo dettaglio, è passione allo stato puro. Brava Elena e grazie a Frizzi Frizzi per queste belle segnalazioni che tengono alto il nome del made in italy giovane e talentuoso. Giulia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.