Dopo la prematura scomparsa del nostro amato Shopper sentivamo la mancanza di un free press che non si sfogliasse in modo tradizionale. Per fortuna arriva in soccorso delle nostre menti, sempre bisognose di essere messe alla prova, non solo da punto di vista intellettuale ma anche da quello, più banalmente materiale e quotidiano come lo sfogliare una pagina, Qbik, nuovo free press nato da una costola di Made WS ma decisamente più young-oriented rispetto al suo più patinato genitore.

Dalle foto – dopo il salto ne trovate altre – probabilmente non si capisce bene il meccanismo, ma Qbik è diviso a metà: quando ne hai in mano una copia, vai deciso verso la pagina centrale, lo pieghi in due come fanno i vecchietti sull’autobus con il quotidiano (l’immagine me l’ha suggerita un caro amico) e poi inizi a sfogliare da un verso o dall’altro.

Com’è facile immaginare, anche i contenuti sono divisi a metà: da una parte moda e streetwear, dall’altra arte, musica, design e nuovi talenti (di moda effettivamente si parla anche qui ma visto il background di Made WS, come dar loro torto?).

Scoperto tra gli stands del Pitti, Qbik lo troverete in distribuzione nei migliori negozi e locali in tutta Italia a partire dalla prossima settimana, ma già da domani lo potete trovare al White, a Milano.
Tra l’altro – parlo a voi giovani artisti – potete anche inviare la vostra interpretazione del personaggio-icona Qbik: la migliore finirà sul prossimo numero.
Sul sito trovate le indicazioni e la mail a cui spedire i lavori.

Altre storie
Flickr/Week(r) | Viaggio intorno al mondo