T-post

T-post

Per chi ama le notizie curiose dal mondo, quei trafiletti sui quotidiani che ti raccontano l’ultimo studio scientifico al limite del ridicolo o che il panda dello zoo di vattelappesca si è innamorato di un caribù o ancora che a Cuba non hanno abbastanza carta igienica per arrivare a fine anno (praticamente gli argomenti principali su cui si basa Studio Aperto), c’è un magazine molto speciale che esce ogni sei settimane, ti arriva direttamente a casa, e non è stampato su carta, bensì su una t-shirt!

T-post, progetto svedese che va avanti ormai da ben 48 numeri, per ogni uscita chiede ad un artista di interpretare una notizia di cui sopra e poi ci realizza una t-shirt.
Ogni maglietta costa 19 Euro e ciascuna è in edizione limitata visto che vengono stampate solo le t-shirts richieste dagli abbonati. Non una di più né una di meno.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
One Last Danzón: i tradizionali locali da ballo messicani in un progetto fotografico di Chiara Bonetti