fbpx
confessionale

Confessionale, (quasi) senza penitenze

Confessionale

Dal celeberrimo PostSecret in poi, di siti dove poter confessare i propri segreti online ne sono nati a centinaia (pure di stampo religioso, con tanto di penitenze: ma su questi sorvolo volentieri).
Perfetti per chi vuole sfogarsi o mettere nero su bianco cose che frullano per la mente ma non si ha il coraggio di dire, sono pure un osservatorio perfetto per chi invece, piuttosto che agire, preferisce guardare (e in rete personaggi così non mancano di certo).

Dietro alla garanzia del più completo anonimato si può dire qualsiasi cosa, ma farlo in madrelingua è comunque tutta un’altra cosa (vedi le due confessioni qui sopra). Proprio per questo è nato Confessionale.net. Il meccanismo non cambia: semplicemente, ci si confessa.
In più si può pure commentare le confessioni altrui – anche questo anonimamente – e assolvere o dare penitenza. Come tanti piccoli giudici senza faccia (e poco onore).

P.S.
grazie a Fortuna per la segnalazione!

co-fondatore e direttore
  1. E’ un luogo meraviglioso: tutti utilizzano un modo pratico e rapido per parlare di sè, e di ciò che frulla loro nella testa. Sono diretti e non si perdono in chiacchere, così le confessioni sono sempre curiose da leggere e nemmeno una la si può trovare tediosa.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
color controversy 1
Quali sono i colori più “controversi”?