Frizzi-gift: borsa by Gabriella Parisi

Frizzi-gift: borsa by Gabriella Parisi

Dopo un paio di settimane di pausa eccoci tornati con il nostro attesissimo appuntamento del Frizzi-gift.
Per puro caso, stiamo continuando ad incontrare (felicissimi) vincitori di gifts precedenti. Dopo averne conosciuto uno in treno, una a lezione a Rimini, l’ultima è comparsa davanti alla Fortezza da Basso di Firenze.

Quando invece ci capiterà di imbatterci nella vincitrice del premio di questa settimana, saremo noi a riconoscere lei, visto che con una rosa come quella della borsa qui sopra sarà difficile passare inosservati!
Creata da Gabriella Parisi – giovane fashion designer di Roma che, dopo alcune collaborazioni con nomi importanti del made in Italy, ha deciso di mettersi in proprio e lanciare il suo brand – la borsa è realizzata artigianalmente, come tutti i capi e gli accessori prodotti da lei.

Per portarvela a casa e sfoggiarla alla prima occasione in cui vedrete passare un od una Frizzifrizzi per strada, non dovete fare altro che lasciare un commento qui sotto. Questa volta lasciamo fare al caso.
Per partecipare al contest avete tempo fino a sabato prossimo a mezzanotte.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (97)
  1. Che carina! Piacerà sicuramente alla ragazza di mio fratello… se la vinco gliela regalo, promesso! :) Capito, Giada?

  2. bè, ragazzo e sorella del mio ragazzo che giocano per me! scegli me che facciamo prima! ciao ciao! e grazie a tutti quelli che vogliono vincere per me!

  3. L’uomo preistorico notò che, accartocciando una pelle se ne otteneva una borsa, accessorio utilissimo per trasportare utensili ed armi. La borsa riappare in società con la circolazione della moneta ma con essa apparvero anche i borseggiatori. Furono le donne a rendere questo oggetto di uso comune simbolo di eleganza. Nell’epoca romana era la serva, chiamata pedissequa, che portava la borsa della sua padrona. Mentre nel Settecento, la borsetta passa nelle mani del cicisbeo, una sorte di servo-amante sempre presente nella frenetica vita delle dame, fatta di corti, salotti e teatri. Bisogna aspettare l’Ottocento e lo sviluppo della classe borghese, periodo in cui finalmente la donna esce da sola e la borsa diventa simbolo della sua emancipazione, oltre ad assumere il ruolo di oggetto indispensabile. Agli inizi del Novecento le borse vengono inserite nelle riviste di moda e viene naturale tentare l’abbinamento con altri accessori come scarpe, guanti, cappelli… ed è per questo che, dopo aver tracciato a grandi linee la storia della borsa, chiudo tutto ed esco a comprarmi quelle scarpe bellissime che ho visto ieri e che si abbinano perfettamente alla Parisi che a breve mi arriverà a casa… mi dispiace ma non si può contestare la storia :P

  4. Una bella borsa e pure firmata!!!
    Rimango perplessa sul manico….secondo me non proprio comodissimo ma che ci vogliamo fare se noi donne vogliamo fare sempre le fighette?
    :o

  5. mai vinto nulla————
    sarà questa la volta buona….??
    …..x una vera appassionata di borse??
    i just want it..plisss..plisss

  6. In anatomia la borsa è una piccola sacca contenente liquido sinoviale, situata nelle articolazioni e posta tra ossa e tendini e/o muscoli.
    Quando la borsa si infiamma, si ha la borsite. La borsite puo essere, “sierosa” quando, nello stadio iniziale dell’infiammazione, vi è una forte presenza di liquido e “secca” quando, in uno stadio più avanzato della malattia, il liquido si assorbe facilitando l’attrito osseo.

    La Borsa è il mercato finanziario dove si possono comprare e vendere titoli mobiliari.

    La borsa è un oggetto liturgico cattolico e serve per custodire il Corporale.

    La borsa è stata introdotta dopo che sono state ridotte le dimensioni del corporale: infatti fino alle celebrazioni medioevali, quest’ultimo veniva custodito in delle apposite scatole di legno, perché era molto più grande di quello odierno. La borsa è composta da due quadrati di cartone uniti e aperti da un lato, proprio per contenere il corporale, la borsa deve anche essere coperta di stoffa almeno da un lato per essere dello stesso colore dei paramenti liturgici.

    Emilio Borsa è stato un pittore italiano.

    Emilio Borsa nasce a Milano nel 1857; per parte della madre Regina Bianchi è cugino di Pompeo Mariani e, come lui, ha Mosè Bianchi come zio. Si dedica in prevalenza al paesaggio e a scene di genere.

    Borşa (in ungherese Kolozsborda) è un comune della Romania di 1.608 abitanti, ubicato nel distretto di Cluj, nella regione storica della Transilvania.

    Io la borsa l’ho in mezzo alle gambe.

  7. Dunque… vago per il web, mi imbatto in questo incredibile sito, e in più ci trovo pure la possibilità di avere questa -stupenda- borsa?? Bè, è la mia giornata fortunata!! ^_^
    Kiss

  8. Freud diceva che “niente accade per caso”, per cui non è un caso che sono qui a partecipare e, si spera, anche a vincere questa magnifica borsa. ciao amici di Frizzifrizzi!!!!!!!!!!!

  9. Una volta vinsi un pacchetto di camel light.
    Non fumavo e lo gettai.
    Se vinco la borsa, frizzifrizzi, sicuro,
    la indosso e ci vado in giro!
    Ma se questo dono, la sorte avara mi negherà,
    in giro senza mi si vedrà.
    Con forte delusione di me medesimo, tapino,
    e di chi mi sta attorno, poverino.
    Che non potrà di grasse risate omaggiare
    chi disperatamente quella borsa vorrebbe portare!

  10. ne ho bisogno.
    con una borsa così sarà come presentarsi ad un appuntamento al buio con il destino tutti i giorni. e chissà che il mio principe azzurro non stia proprio cercando una rosa rossa!

  11. piu’ spazio occupa il mio commento… piu’ è probabile che è vero che scorri i commenti e ti ci fermi poi sopra cn il mouse… :vinco (forse:-P) (se è vero che scorri i commenti e ti ci fermi poi sopra cn il mouse……. :-P :-P :-P )

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

    __________________##
    __________________###*
    ______________.*##°###
    _____________*######
    ___________*#######
    __________*########.
    _________*#########.
    _________*######*###*
    ________*#########*###
    _______*##########*__*##
    _____*###########_____*
    ____############
    ___*##*#########
    ___*_____########
    __________#######
    ___________*######
    ____________*#####*
    _____________*####*
    ______________*####
    ________________*##*
    __________________*##
    ____________________*##.
    ___________________.#####.
    _________________.##########
    ________________.####*__*####
    *________________.#________#____

  12. MMMMMMMMMMMMMM……..
    TO’ GUARDA IL CASO, PROPRIO DUE GIORNI FA HO ACQUISTATO UN VESTITTINO che con quella borsa starebbe un amore…
    ho anche dei sandali che frebbero pan dan…
    insomma, chi + di me?????
    LA VOGLIO

  13. Il CASO ha voluto che mi capitasse un’amica invasata di FrizziFrizzi e dei suoi regali. Compresa la borsettona con la rosellona..
    Se X CASO la lasciaste vincere una volta, sarebbe un raro CASO di regalo a catena. Lei prende la borsa, noialtri precettati un po’ di tranquillità :-)))
    In CASO contrario…….Saran CASI nostri !!!!!!!!

  14. Uao!
    E’ così chic e tremendamente francese!
    Sarebbe perfetta per concludere alla grande il mio periodo di vita in Francia!
    La sfoggerei per le strade di Lyon e nonostante lo stile francese bizzarro e originale, sempre alla ricerca dell’ultima creazione, non potrebbe davvero passare inosservata!!
    Speriamo…….
    Dai dai dai!

  15. speriamo che la fortuna sia dalla mia parte e che mi faccia vincere questa bella borsa da regalare alla mia ragazza che c’è crisi e devo risparmiare anche nei regali ghghgg

  16. ecco il mio numero!
    Viva la lotteria senza mafie!
    Abbasso la Raffaella nazionale!
    Anche Paolo Villaggio mi è leggermente antipatico…e quel toscano che fa la scossa su Rai 1??? quello tutto abbronzato..il Conti?!? no, lui non è neanche preso in considerazione

  17. il venditore di rose che se la fa la sera dalle mie parti arriva sempre cantando: “roooose rooosse per teee, ho compratooo….. stasera no?”

  18. Yo quiero esta bolsa…i want this bag…Je veux ce sac…ich wünsche diesen Beutel…θέλω αυτήν την τσάντα…私はこの袋がほしいと思う…eu quero este saco…я хочу этот мешок…我想要这个袋子…i want this bag…나는 이 부대를 원한다…
    VOGLIO QUESTA BORSA!

  19. ma… al caso va il tema del commento o l’estrazione del vincitore? Comunque reputo geniali quelli che hanno copiato e incollato vari testi con tema BORSA… grandi!
    Per il resto… ha la sua logica quella di occupare tanto spazio se simone fa il solito giochino dello “scorri scorri… stop!” però… se io scrivessi qualcosa di interessante e poi nessuno lo leggesse?! Comunque…

    il mio tema di questa settimana è “sogni di follia”:

    – il 12 parto per berlino e ci stò due settimane
    – ho appena presentato un progetto per insegnare in giappone un po della nostra simpatica cultura italiana (che io apprezzo fino a un certo punto… ma che vi devo dire? mi lancerò sul design la moda e l’arte!)
    – VADO A BERLINOOOO (dovevo ripeterlo)
    – cerco uno stage a NY… anzi, se potete essere d’aiuto:
    l’ interior design è il campo in cui sono più ferrata…
    – VADO A B… occhei la smetto

    ciao

  20. Vi prego, almeno la borsa….please!!!
    Oggi (nell’ordine):
    – il mio adorato IPod è morto dopo 3 anni di onorato servizio,
    -ho “scoperto” (se avessi guardato prima sul’agenda non avrei avuto problemi…) che ho una visita prenotata da Dicembre lo stesso giorno alla stessa ora dell’ultimo esame bastardo che devo dare prima della laurea(!);
    – Ho finito la Coca Light e a To oggi era festa perciò supermercati chiusi (!)

    ….insomma….sfigaaaaa!!!

  21. Nuova campagna promozionale per il risparmio energetico: presentato un reggiseno che può trasformarsi in borsa di tessuto.

    Il nuovo reggiseno ecologico arriva dal Giappone, si chiama Rangers (in riferimento ai super eroi dotati di eccezionali poteri), è realizzato in fibra di poliestere derivante da materiale riciclato. L’intento della campagna promozionale è quello di sensibilizzare commercianti e clienti giapponesi sull’enorme consumo di borse di plastica utilizzate per la spesa. Ogni anno infatti nel solo Giappone vengono distribuite oltre 30 miliardi di sacchetti di plastica, di cui una buona percentuale viene gettata senza neanche essere utilizzata.

    Le donne giapponesi sono generalmente minute, il reggiseno che diventa borsa della spesa sarebbe forse più utile in Italia, dove le misure di lingerie sono mediamente più abbondanti.. non oso pensare ad un improvvisato strip alla cassa di una giunonica massaia che è rimasta senza borsa per la spesa….

    Evvai! :-)

  22. Beh, sembriamo tutti altruisti!
    Ragassuoli se proprio volete fare un regalino alla vostra lei mettete le mani al portafogli…siete anche fortunati che tra poco iniziano i saldi.

  23. Oggi è il mio compleanno… dopo un anno a festeggiare i BUON NONCOMPLEANNI eccolo di nuovo qua!!!!

    amici di frizzifrizzi dal momento che partecipate, ma non c’è un tema perchè non farmi gli auguri!? Sono arrivata a 30!!!!!!!!!
    Vi posso assicurare che non passano inosservati!!!
    certo che la borsa come regalo……. ;P

  24. ragazzi se mai dovreste scegliermi per caso sappiate che la donerò alla mia ragazza assetata di moda vestiti borse bracciali orecchini che vi legge sempre anche più di me….
    ecco sappiate che mi fareste un grosso favore :D

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.