Frizzi-gift: Manhattan Portage

Frizzi-gift: Manhattan Portage

In più di venticinque anni di storia – il quarto di secolo è stato festeggiato lo scorso anno – si può soltanto immaginare cosa sia entrato ed uscito dalle borse Manhattan Portage: montagne di libri, documenti importanti, macchine fotografiche e blocchi per gli appunti, vinili, laptops, ed un’infinità di piccoli pezzi di storie personali e di Storia (con la S maiuscola).

Nata quando ancora i computer erano enormi cassoni rumorosi e pieni di lucine che riempivano intere stanze, la label rossa con il profilo di Manhattan, nonostante l’enorme successo in tutto il mondo, ha sempre rappresentato l’essere newyorkese.
Apparse in decine di film ambientati nella grande mela, le borse Manhattan Portage sono sempre state le compagne ideali per i personaggi che affollano la metropoli: sempre di corsa, pieni di cose da fare, pronti a scendere da un taxi, scattare da un marciapiedi all’altro, salire su un ascensore, in movimento costante.

E visto che anche voi lettori, in quanto a dinamicità, non siete certamente da meno, questa settimana abbiamo deciso di regalarvi 5 messenger bags in vinile.

Per partecipare vi basterà scrivere nei commenti cosa mettereste nella vostra borsa Manhattan Portage: dal Macbook ai documenti segreti sullo sbarco degli alieni, dal libro che vi fa passare il tempo in fila alla posta ai dischi per una serata di djing perfetta.

Tra tutti quelli che parteciperanno ne estrarremo 5 a sorte. E per tutti gli altri, udite udite, sconto del 20% su Blakshop!!!

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (122)
  1. Ci metterei un libro da leggere in coda, una macchina fotografica, delle caramelle, 50 tra matite e trattopen, due mollette, dello spago, carta e ipod.

  2. La riempirei d’acqua e ci metterei dentro un pesce rosso.
    Una valida compagnia quando hai bisogno di silenzio e di affetto, ma nessuno sembra poterti venire in contro!
    :)

  3. WoW!
    a novembre andrò finalmente per la prima volta, e non sto nella pelle, a new york!!

    per cui vincere sarebbe perfetto!

    ci metterei dentro tutto il necessario per questo viaggio fantastico…macchina fotografica in primis.
    poi un libro (credo La lingua perduta delle gru o Lunar Park che non ho ancora letto),
    l’ipod che è sempre fondamentale, e poi lascerei del posto per gli acquisti sul posto!:)

    il tutto sperando di essermi laureato…nel caso ci metterò dentro anche quel pezzo di carta straccia!:D

  4. io io io io…la gita a ny di qualche mese fa mi ha fatto dubitare dell’acquisto ma ora, a distanza di qualche mese, mi pento di non averla portata a casa con me…
    cosa metterei?!? beh sicuramente:
    – macchina fotografica reflex (per portare a casa un po’ di arte incompresa)
    – moleskina (per segnare indirizzi, shop, impressioni, inserire carte di caramelle/snacks, metrocard)
    – lettore mp3 (per zittire i rumori assordanti della città)
    – un bel mattone di libro da leggere, magari in un parco all’ombra di un grande albero
    (meglio evitare i noisi&pesanti libri di economia =P)

  5. Appena tornata da una lunga pausa newyorkese dentro alla mia bag ci infilerei tutti magnifici ricordi… i regali e le foto degli amici che ho lasciato negli u.s.a. nella speranza di poterci tornare…magari con una nuova borsa…. ; )

  6. L’altro giorno vidi alla cassa di un centro commerciale una ragazza con maxi borsa a rete. Questa invece di contenere le solite cose che uno si porterebbe in giro, era la cuccia portatile di un micro chiwawa che se la dormiva beato rinchiuso lì dentro. Ecco, io nella manhattan ci metterei quindi la mia tartaruga con tanto di gamberetti, insalata e sassi per prendere il sole…

  7. ci metterei dentro il mio portafortuna ,ovvero il vinyl Toy di Telespalla bob..qualche plettro ,il portafogli e ovviamente il mio diario da viaggio!

  8. uao uao uao la voglio!!

    La userei per portarmi dietro tutto per la mia giornata Ipod, macchina fotografica, netbook, di tutto e di più!!

  9. io ci metterei quello che di solito tengo in borsa..
    burrocacao, zigulì, matite gentilmente offerte da ikea, agendina regalata dal ristorante tutta pasticciata piena di biglietti di concerti che si sparpagliano in giro, nurofen, chiavi ufficio, fazzoletti di carta -svariati pacchetti tutti aperti e lasciati a metà, una lista di dischi in vendita di un negozio tedesco, campioncini di profumo, le ultime buste paga, scontrini appallottolati, portafogli, cellulare, pezzi di carta con scritto cosa comprare al supermercato, mezzo biglietto del treno, pezzi di carta con scritto titoli di album e canzoni, la fattura del veterinario, la chiavetta con gli mp3 per la macchina, una brioche che ormai non è piu’ una brioche ma una schifezza schiacciata e penso pure scaduta, vari cents e cicche che girano in giro e che si ficcano negli angolini, una pochette fucsia che dovrebbe contenere qualcosa delle cose qui sopra elencate ma che è vuota e serve solo ad aumentare il disordine.
    :)

    se la borsa riflette la persona….mi sa che devo iniziare a preoccuparmi!

  10. Di sicuro ci andrei in giro con dentro la mia bicicletta pieghevole, un aereo di carta, una zattera di spugna e il modellino di KITT.

  11. cavoli, proprio quello che mi servirebbe adesso che ho preso la bici da corsa!

    e dentro siccome è un caldo boia quando si gira in bici, la riempirei di ghiaccio e di bottiglie Moretti, per non rimanere mai a secco! :D

  12. Faccio un elendo iper completo.
    In primis l’ombrello che a Roma ogni tanto a tradimento “te fracichi” in due secondi.
    E poi:
    un libro di narrativa (ora ad esempio sarebbe Rabbia di Palahniuk), portafoglio con matita di ikea annessa, chiavi, fazzoletti, specchio, contenitore di latta tic tac riciclato per metterci le gomme da masticare, lettore ZEN creative, moleskine, panasonic lumix, piccola borsetta blu con pipistrello disegnato sopra ripiena di ulitities tecniche (penna, adattatore bluetooth, custodia per sd della macchinetta digitale, penna usb, doppino per cuffia, pila, coltellino victorinox, non a caso mi chiamano MacGyver…).
    il pacchettino viola che tutte portano dietro, ma non lo dicono quasi mai:D

  13. ci metterei quello che normalmente ho necessità che VIVA nella mia borsa…
    1) il portafoglio big size per cui mi serve sempre una borsa grande
    2) il portamonete vuoto, perchè le monete son sparpagliate sul fondo della borsa
    3) caricatore del cellulare
    4) il cellulare
    5) le chiavi di casa con 2kg di portachiavi
    6) le chiavi dell’auto con 2kg di portachiavi
    7) buscopan e cibalgina
    8) astuccino dello spazzolino con il microdentifricio che non si sa mai
    9) un pò di trucchi a caso ma il mascara c’è sempre
    10) il libro per smettere di fumare
    11) le sigarette
    12) 2…3…4… o anche 5 accendini
    13) quello che le donne non dicono ma ringrazio cmq la Nuvenia che ci ha aiutato in maniera geniale con delle simpatiche scatoline
    14) porta ipod con cavetteria e auricolari
    15) cracker sbriciolati
    16) fazzoletti di carta
    17) a volte ci scappa qualche cicca che fa compagnia alle monete sul fondo della borsa raccontandosi delle storielle buffe

    credo sia tutto…
    fru

  14. ve lo dico io cosa ci metterei???

    allora messenger bag x bike messenger ossia i pony express che vanno in bici, esattamente su una bicicletta a scatto fisso…come me!

    dentro ci metterei:

    – caschetto (indispensabile x alleycat ossia gare con la fissa)
    – mappa del posto dove si svolgera l’alleycat
    – chiave a settore
    – brugola di 5
    – chiave inglese 14/15
    – pompetta
    – camere d’aria di ricambio
    – toppe x camere d’aria
    – mastice

    il kit di sopravvivenza x poter finire un alleycat!!!!

  15. Un coltellino multiuso.
    Il Secondo Manuale delle Giovani Marmotte
    Un blocco per disegnare.
    La mia scatola di colori.
    Norlin (è un panda. Ci rimane male se lo lascio a casa).
    Calamìte (sevono sempre. Fidatevi.)
    Una felpa.
    Caramelle.
    Post it.
    Le cose che puntualmente dimenticherei a casa per poi tornare a prenderle.

  16. beh beh, ora sono un po depressa quindi ci metetrei un kit per il suicidio… a cose normali (a giorni alternati di follia e lucidità) inizialmente cercherei di tenerla in ordine. Tuttavia nel momento del trasferimento da una borsa all’altra non riuscirei a rinunciare a tutte le schifezze che mi capitano in mano. Qundi ecco gli scontrini sbiancati che ormai non servono più a nulla ma che nella mia testa potrebbero tornarmi utili un giorno o rappresentano un buon acquisto in un momento speciale che vale ricordare ma tanto non seleziono e quindi chissà… pooooi, penne e matite spezzate, smangiucchiate o finite da secoli. Foglietti vari con indirizzi di posti che ormai non esisteranno neppure più, 3 o 4 burri di cacao strafiniti e pescati col dito nel momenti di panico da labbra secche, un sacchetto con il cucchiaio per mangiare yougurt in giro e al lavoro… e un sacco di altre cose orrende, divento noiosa. Facciamo conto che comunque sarebbe stradisordinata ma se la vinco prometto di provare almeno a imbertare le schifezze nelle tasche per dare un’apparenza di ordine al primo sguardo! ciao

  17. Io inizierei col metterci le cose che porto sempre dietro… portafogli, cellulare, la mia fida reflex, chiavi, macbook quando lo porto dietro, il libro che sto leggendo (uno stupendo di Pennac), il manuale di photoshop :), e l’ipod….. ciao ciao!!!

  18. una matita gigante, un temperamatite per matite giganti, un cacciavite e una chiave inglese, una candela di ricambio per la mia vespa e un libro illustrato per quando non devo scrivere cose giganti o riparare la vespa!

  19. Allora le solite cose, portafoglio occhiali da sole (almeno 2 paia), cellulare, fazzoletti di carta, burro di cacao, penna, amuchina gel igenizzante mani, chiavetta usb, chiavi di casa e della macchina, ipod, mentine, sigarette, accendino (almeno 2), cd, locandine volantini raccolti da cinema e pub…
    Insomma lo stretto necessario!!!

  20. Io ci metterei tanta speranza, e voglia di fare, di questi tempi è quello che serve…
    ps: una bici smontabile ( come quelle da barca ) non farebbe male, XD

  21. il mac,
    lo spazzolino da denti immancabile,
    la olympus pen mezzo formato pronta a scattare,
    blocco note + penna,
    le tic tac la scatola grande.

  22. ci trasferirei tutto quello che ho in borsa in questo momento
    -2 citypass in uno manca solo una corsa che userò stasera per tornare a casa l’altro è nuovo e non devo perderlo
    -il portafogli di carta che mi ha regalato un caro amico con sopra disegnati olivia e braccio di ferro, dice che ci assomiglio (ad olivia)
    -gli occhiali da sole che mi sono regalata a marzo
    -2 campioncini di bagnoschiuma all’uva, erano in omaggio in un bar e li ho presi
    -chiavi dello studio
    -chiavi macchina
    -chiavi casa
    -labello caregloss&shine (ce l’ho da secoli non finisce mai)
    -porta carte e schede di dubbia bellezza ma che mi serve perchè nel portafogli regalato non ci stanno le carte
    -portamonete con luna disegnata, questo è molto carino
    -una molletta nera
    -un elastico per capelli nero
    -una bic nera
    -una matita
    -2 scontrini piegati a forma di barchetta (unico origami che sono capace di fare)
    -cellulare
    -una cicca/chewgum/cevingum solitaria
    -e la mia bellissima agendina tutta rossa e bianca con disegnata la bandiera svizzera (che come bandiera trovo essere veramente di design) e che è diversa dalla ormai canonica moleskine nera(che se ce l’hai fa figo), scusate lo sfogo ma dopo 5 anni di architettura non la posso più vedere.
    -in più avrò di sicuro qualcosa di rintanato nella fodera e dato per perso visti i molteplici buchi (certo, una borsa nuova mi risolverebbe proprio questo problema)

  23. ahhhhhhhhhhhhhh mi sono messa il cuore in pace leggendo le vostre risposte. pensavo che tutte le altre donnine avessero la borsa perfetta e ordinata…invece vedo che il delirio regna sovrano….ahahaha.
    pensate che un giorno all’auchan il tizio della security mi ha fatto la perquisa perchè suonava l’allarme (per colpa di un portafogli comprato qualche giorno prima).
    Non vi dico la faccia quando ha visto cosa conteneva la borsa..ahahaha!

  24. in pieno stile manhattan, domani ufficializzo l’acquisto del mio piccolo attico….allora dentro la borsa ci metterei un sacco di sogni meno uno che domani si avvera…

  25. se vinco la borsa Manhattan la reciclo come regalo di compleanno per mia sorella… mi vendico perchè io ho sempre delle borse abnormi, pozzi senza fondo colmi di ogni sorta di oggetto inutile, mentre lei se ne va in giro con certe microborsettine… uff che invidia!

  26. da bravo shopaholic, parto da casa che è vuota (tutalpiù una targhetta con nomecognome e gruppo sanguigno, chè milano sta diventando pericolosa) e torno che è piena.

  27. Io ci metterei tutto e di piu’…comunque tanto per dirne alcuni: le biro, trattopen, pantoni, copic, album da disegno, ipod, denaro….E TANTA VOGLIA DI PARTIRE IN UNA NUOVA META! :)

  28. Quasi quasi ci infilerei un sacco di buoni propositi e un pacchetto di noccioline… e se avanza spazio un biglietto dei NEW YORK KNICKS

    :-)

  29. se riuscissi a farcelo stare tutto ci metterei il kit di sopravvivenza estivo della piccola bibliotecaria (che lavora in una biblioteca semi-deserta): ventilatore discreto ma potente, detector per stronzi, caramelle antisbadiglio, bikini con logo della biblioteca, cibo diviso in minuscoli pezzi per poter essere mangiato senza essere scoperta, monopoli ancora con le lire per i momenti bui.

  30. …io ci metterei dentro il mio cervello…tra l’esame di tecnica delle costruzioni e progetto di strutture sta letteralmente scoppiando… :(

  31. ci metterei quello che ho adesso nello zaino.

    allora:
    cartelletta degli appunti
    2 libri
    1 magazine
    astuccio
    imballo di polistirolo trovato nel sacco viola
    metro stanley 5m
    macchina fotografica
    sacchetto con le pile
    ipod
    altro lettore mp3
    cuffie
    occhiali da sole nel porta-occhiali
    minispazzolino+minidentifricio
    penna
    matita alluminio arancio
    pennarello nero
    pennarello indelebile nero punta bisellata
    2 pilot gt tech 500
    cutter
    coltellino victorinox
    moleskine piccolo rigido e nero
    2 baggu bag
    fisherman’ friends bianche (2 pacchetti)
    portafoglio
    cavo ipod
    caricabatteria telefono
    chiavi ufficio con portachiavi di kenny
    chiavi di casa
    crema mani
    burrocacao
    bustina di zucchero
    carta di identità
    orari del treno
    orari della metro
    mappa milano
    post it piccoli gialli e viola
    assorbente
    moment
    malox
    brexin
    imodium
    castagna antimalanno
    porta-biglietti-da-visita con biglietti AAAHHHAAA
    2 sacchettini di plastica
    3 chiavette usb

    ciao

  32. allora allora…una bustina di golden virginia anke se fumo solo da sbronzo :-P…cartine bravo…accendini no sennò me li rubano…scontrini assurdi…moneta sparsa…sabbia(eh sì non so perchè ma ce l’ ho sempre ovunque ma non abito al mare…)…penne che si rompono sempre macchiando tutto…ricordi di viaggi stile melograno di granada, arancio acerbo di valencia, noce della fattoria…e poi chissà tutto quello di inutile che mi passa accanto…!!!

  33. Cosa mettterei!? farei prima a scrivere quello che non metterei…
    ma in questi giorni la riempierei solo ed esclusivamente di deplian, brochure, opuscoli, pass, cartellini identificativi, inviti per feste e festini…. ah! è proprio dura lavorare per la Biennale d’arte di Venezia…. ; P

  34. -post-it gialli fosforescente da disseminare
    -tratto pen per lasciare il segno
    -mc gyver—-può sempre essermi utile
    -i miei gatti…ehehhe
    -una schiacciata colla mortadellaaaa
    -lucidalabrador
    -felpozzo con cappuccioooo
    ……….e all’ arrembaggiooo

  35. beh devo dire che è da quando sono piccola che rimango sempre sbalordita dalla scena di Ace Ventura 2: Missione Africa dove il monaco tibetano prepara i bagagli di Ace ossia incomincia a mettere dentro la valigia tutti gli animali che ci sono nella stanza…
    mi piacerebbe poter fare lo stesso… :)

  36. -bottiglia d’acqua naturale.
    -portafoglio.
    -ipod.
    -moleskine.
    -penna (rigorosamente non funzionante) o matita
    (immancabilmente spuntata).
    -“moccichini”(dicesi moccichino fazzoletto usato e
    rappallottolato)
    -il libro di turno.
    -cellulare senza credito.
    -burro di cacao.
    -il mio portafortuna segreto!!!

  37. quel che ci metterei è solo il necessario:
    -la mia amatissima olympus xa
    -una mantellina che non si sa mai
    -bloc notes molto piccolo perchè alla fine tutto si riassume in poco
    -le gingomme
    -e visto che è ancora troppo leggera ci metto 2666 di Bolano da rileggere all’infinito
    -occhiali da vista ed anche un paio di mutande pulite

    ciao frizzis

  38. è molto riduttivo contenere qualcosa…..una borsa del genere puo’ solo condividere i momenti piu’ belli della mia vita…..seguirmi sempre nei miei fantastici viaggi……

  39. ..allora…la mia agenda senza la quale non saprei neanche il mio indirizzo di casa, un bel fumetto da leggere in metro e un paio di calzini in più che ti salvano sempre da ogni situazione!
    ^_^

  40. Umh…metterei di tutto, come al solito ma, ipotizzando di girare per Manhattan con una “Manhattan” porterei;
    – Guida Turistica NY;
    -Fazzoletti;
    -Amuchina Gel Igienizzante (!);
    -Fazzoletti;
    -Burrocacao + Lipgloss (sempre fashion!);
    -Cellu;
    -Agendina Erbolario + Set Penna & Matita Nici
    ……E’ già pesante!!!!!

  41. Fuochino…nella borsa non porterei i documenti segreti dello sbarco degli alieni, ma porterei direttamente gli alieni.
    Quanti più possible. Tanto i PODMORK son piccoli quindi ci stanno tutti.
    Tra l’altro stavano giusto meditando una visitina alla Jonathan Levine’s…
    Li portiamo?? Dai…

  42. Ci metterei il mio portatile, la mia reflex, l’iPod e una moleskine per ricordare, raccontare e appuntare. La porterei al mare, in città in montagna e in viaggio, ci metterei le chiavi, il cellulare ed una foto di Lei, che è sempre con me, ovunque io vada, anche quando siamo lontani mille miglia. Una borsa del genere può diventare la compagna di viaggio perfetta, quella che non ti abbandona mai e che da sola, con le sue pieghe, i suoi graffi, dopo anni ed anni, ti ricorda quanta strada hai fatto.

  43. Bè..considerando che quest’estate andrò a formentera, la riempirei con qualche costume, rigorosamente il mio Mr.H di fiducia, Ipod e telo….e al resto ci pensa l’isola!!!!!!!!

  44. Io DENTRO ci metterei

    1) la mia CREATIVITA’ (macchina fotografica, moleskine, astuccio + splading & bros di tutti i tipi),

    2) il mio LAVORO (agenda, biglietti da visita nel portabiglietti, cartelline),

    3) i miei AFFETTI (il cellulare, l’I-pod),

    4) il mio CORPO (una bottiglietta d’acqua e un pacchetto di crackers).

    FUORI la decorerei con decine di micro-fiori di seta cuciti con un filo d’oro, a rappresentare i miei SOGNI.

  45. ecco cosa ci metterei io..
    . la mia moleskine copertina rigida che uso per sketchare;
    . un paio di pennini staedtler, precisamente uno 0.5 e uno 0.8;
    . il mio lettore mp3;
    . gli immancabili super rossi;
    . un paio di montana (le bombole)

    ..e dei guantini neri per evitare di imbrattarmi le mani!
    :)

  46. Zaini e borse (di tutti i tipi) sono fondamentali.
    Anche solo per un breve giro in compagnia di amici non posso non accompagnarmi di svariate cose…cose che magari non servono mai ma che hanno quel non so che che ti induce a tenerle obbligatoriamente con te e che sembrano dirti “portami…potrei esserti utile”. La mia ragazza dice che per questa passione per le borse a volte son peggio di una donna X.
    Quindi in borsa sempre (e comunque): l’ultimo numero di Drome, l’ultimo numero di Computer Art, le mie sue moleskine (una per appunti, segnare appuntamenti di lavoro etc etc, e l’altra per scarabocchiarci), un astuccio zeppo di penne e matite, post-it a valanga, macchinetta digitale, lettore mp3, il temperamatite + grande che mi sia mai comprato (ma fantastico), i due libri che sto leggendo (brutto vizio di leggerne sempre + di uno contemporaneamente) e fogli e foglietti vari ed eventuali con più o meno importanza. insomma è sempre un gran casino ragazzi. ma è tutto il necessario. il mio disordine necessario.

  47. dunque. di sicuro la macchina fotografica. poi il flash. la moleskine. l’astuccio con le matite pennarelli ecc. gli occhiali da vista. biglietti da visita. ipod shuffle (non sono così figo da avere il touch). se ce lo avessi metterei il macbook, ma dato che non ce l’ho lascio lo spazio libero per il futuro acquisto! :-)

  48. il momento del cambio borsa (quasi tutti i giorni) capita sempre purtroppo la mattina presto. Prendo dunque un blocco non ben definito composto da: biro, scontrini, matite, lucidalabbra, occhiali (vista+sole), cellulari (personale + aziendale) foglietti con appunti, mazzi di chiavi varie, pochette e li trasferisco a due mani nella prescelta del giorno. La capiente pochette contiene a sua volta la moleskine sempre, e a rotazione trimestrale specchietto, ritagli di giornali con recensioni di libri, mascara tessere di supermercati e negozi vari.

  49. Cosa ci metterei dentro?! Riempirei la borsa di merendine e caramelle, indispensabili per il mio sopravvivere quotidiano! Già peso 50 chili bagnato (come dicono simpaticamente i miei amici!>__<), figuriamoci cosa farei senza la mia scorta di viveri personale!

  50. il mio curriculum, la foto incorniciata d’oro di johnny depp nel film “Dead Man” di Jim Jarmush e un impianto di localizzazione satellitare in caso di borseggio…

  51. allora ci metterei..

    ::la mia lomo,
    ::le bolle di sapone che sprigiono nell’aria quando sono in coda in auto per allietare la sosta dei miei compagni di sventura
    ::POST-IT per lasciare messaggi e promemoria alla città
    ::la moleskine
    ::un palloncino pieno di elio per alleggerire il tutto

  52. Io ci infilerei dentro il mio vecchio “Giralamoda”. Potrei tirarlo fuori ogni volta che al lavoro mi annoio – e nessuno mi vede -, oppure sul treno, oppure subito dopo pranzo al bar, oppure ai giardini sdraiata a pancia in giù.

  53. New York appaga tutti i mie sensi quindi ci metterei:

    gusto: una scatola di biscotti Chips ahoy
    tatto: un peloche di fao swarz
    udito: l’ipod (o iphone per postare sul blog)
    vista: macchina fotografica
    olfatto: il mio prfumo VERY SEXY di Victoria’s Secret

  54. ………io ci metterei una scatola di cioccolatini e un mappamondo touchscreen…in modo da poter scappare in qualche altro posto del mondo(col teletrasporto OVVIAMENTE!)…in qualsiasi momento della giornata……………………buon viaggio a tutti!…….

  55. …di tutto un pò!!!!

    …siccome ho sempre freddo, ci metterei una bella felpina tutta appallottolata
    …siccome son sempre raffreddata, ci metterei tanti pacchetti di fazzoletti
    …siccome adoro bloccare il tempo, ci metterei la mia mini macchina fotografica
    …siccome disegno sempre, ci metterei giusto giusto 10-15 tra penne, matite e pennarellini
    …siccome sono donna, ci metterei la pochette con il kit per la giovane ragazza mestruata
    …siccome sono una pendolare, ci metterei il mio Poddi
    …siccome sono disordinata, ci metterei tutto quello che mi capita tra le mani

    …ne ho proprio tante di cose…mi manca la borsa però!!!!

  56. Immaginando di usare questa borsa in una mia ipotetica vita newyorkese, dovrei tenere conto che stando lontano migliaia di km dal mio paese natìo, prima o dopo sarei assalito dalla nostalgia. Per soddisfare quindi quel bisogno di ricreare velocemente i luoghi a me cari, infilerei nella mia Manhattan Portage tutta una serie di piccoli oggetti che elenco di seguito: fazzoletto verde misura minima 25×25, set di nani da giardino in miniatura, ministeccato della fattoria degli animali sotratto a mia cugina, pezzetto di carta stagnola residuo di una stecca di cioccolato, essenza di Pino Silvestre, ed infine minivillino reduce da una sopresina kinder. Tutto ciò pronto all’uso nel momento tristezza per ricreare, in ogni angolo di New York io mi ritrovi, il mio angolo di paese fatto a pseudopresepe, con il mio giardino (fazzoletto), il mio steccato, il mio laghetto alpino (la stagnola), la mia baita ed infine quegli stramaledetti ma tipicissimi nani da giardino vanto di mia madre, completando il tutto con una spruzzata di profumo alpino (boccetta di Pino Silvestre). Anche nella grande Mela potrò rivedere – e riannusare – il mio pezzo di cielo preferito.

  57. Io ci metterei sicuramente:
    i miei moleskine e le matite colorate per riempirli quando sono in giro.
    Il mio multiuso da …anta funzioni che non si sa mai.
    Le palline da giocoliere e il naso rosso per far ridere la gente.
    Il balsamo per le labbra per poter sorridere meglio.
    Un libro di Benni che mi porti allegria quando mi annoio.
    La videocamera per cogliere gli attimi irripetibili.
    Il palmare perchè senza tecnologia non vivo.
    I fazzolettini per quando mi commuovo.
    Le caramelle perchè… basta un poco di zucchero e la pillola va giù!

  58. _ Asciugamano da mare
    _ Felpa
    _ Birre
    _ Macchina fotografica
    L’essenziale per una serata con gli amici in spiaggia, davanti a un bel falò.
    Ah, ci aggiungo anche un costume – non si sa mai che ci scappi un bagnetto notturno :)

  59. Io ci metterei dentro…
    me stessa..
    averla sempre con se.. e quando si vuole scomparire basterebbe aprirla e saltare dentro…
    un sogno…

  60. Io ci metterei mia nonna…97 anni di esperienza…non sono già un bagaglio abbastanza grosso?!
    GRANDE NONNA…
    ^_^

  61. Per quest’estate la mia borsa sara’ riempita da: cellulare per contattare gli amici, macchina fotografica per immortalare i momenti indimenticabili, occhiali da sole e crema solare per proteggersi dagli UV, ventilatore portatile per non morire di caldo, superliquidator per respingere gli attacchi dei nemici, tavola da surf ripiegabile costruita appositamente per stare nella mia borsa, immancabili durex, redbull per resistere 24/24h alle feste, un metro in caso di evenienze particolari, ipod che senza quello non vivo, ah un materassino gonfiabile e…. dovrebbe essere tutto! ah no, mi serviranno di sicuro anche un pendolo e un cronometro per ottenere i dati per ricavare sperimentalmente il valore dell’accelerazione di gravita’ in ogni posto in cui andro’!
    mah! rileggendo la lista mi sa che non ci stara’ mai tutta sta roba in un’unica Manhattan Portage! me ne serviranno almeno 100!

  62. dato che per andare di corsa e lavorare tanto ci vuole una ricarica di energia…io ci metterei delle buone cose da mangiare, piccoli snack salutari per non svenire dalla fame, una bottiglietta d’acqua e un frutto
    e via si riparte senza impasse….

  63. – un panino con la mortadella
    – il mio aquilone
    – un thermos con karkadè
    – biscottini ai pistacchi..mm..gnam gnam
    – il mio libretto di cucina giapponese

  64. lo smalto rosso di dior
    la maglietta di betty boop
    agendina
    cellulare
    acqua
    biglietto della metro
    documenti scaduti
    pistoletta ad acqua
    cuore gonfiabile
    costume
    chiavetta usb

  65. I-phone, telo da mare, bottiglia d’acqua (di quelle senza microparticelle di sodio logorroiche) ventilatore per ricreare spiffero benefico, sacchetto di sabbia e palma.
    Se necessario, bonsai.
    Con micro-cocchini da sgranocchiare.
    Poichè basta poco per portare con sè la propria vacanza.
    In una messanger, a saper compattare, ci sta tutta.

  66. beh direi che ci potrei mettere la macchina fotografica, ipod e cuffie, telo mare, racchettone e occhiali da sole….
    più tanta sabbia!
    checcazzo di voglia di estate che c’ho….

  67. – le salviettine umidificate (non esco + senza!)
    – il portaocchiali con quelli da vista o da sole, a seconda di quelli che indosso (non esco + senza!)
    – bottiglietta d’acqua (non esco + senza!)
    – le mie maledette medicine (non POSSO+ uscire senza, purtroppo)
    – burro cacao o lipstick trasparente (non esco + senza!)
    – un paio di macchinine o mostri dei miei figli (non esco + senza!)
    – salviettine disinfettanti e cerotti, sempre x i figli (non esco + senza!)
    poi ci sono degli oggetti, altrettant importanti che xò tendo a dimenticare…

    – la mia moleskine
    – si forse dovrei ficcare in borsa anche il portafogli con soldi e carte…forse…
    – kleenex
    – una penna
    – dei chewing gum
    – le chiavi che NON trovo mai

    Non metterei le sigarette con l’acendino xchè.. haimè… ho smesso, ma ho una tale, incredibile vogliaaaaaaaaaaa

  68. La polvere di trilli per volare… (con la fantasia tra 1000 pensieri)

    un attaccapanni e una pianta per imitare Mary Poppins

    e un netbook per aver il mondo in borsa

  69. macchina fotografica, moleskine e matite colorate. L’indispensabile per riportare su pellicola o su carta ciò che accade intorno a me.

  70. tutti i miei cari ominidi.
    una palma in riva al mare.
    un’aereo tascabile
    lasagne fatte da nonna, rigorosamente a mano
    1 paio di scarpe perchè sicuro consumerò la suola di quelle che ho.
    e per ora basta. quando ci arriverà la borsa vediamo se c’entra altro dentro :D

  71. Beh!
    nella mia borsa?
    Ormai non sono più studentessa, ma sono pur sempre artista:
    Quindi non può mancare il mio fedele astuccio
    Quindi non mancherà il moleskine per gli schizzi
    non mancherà neanche la scatolina di matite colorate
    e quella portatile degli acquerelli.
    Ovviamente dovrò metterci pure il mio “wreck this journal” (ebbene sì, l’ho comprato dopo aver letto di lui sul blog, e ne sono innamoratissima)
    e beh un libro da leggere mi sembra d’obbligo.
    Al che uscirei di casa finalmente
    e mi accorgerei di aver dimenticato:
    chiavi di casa, della macchina, cellulare, portafogli (con carta di identità e patente!) e ovviamente tutto il necessario per la sopravvivenza nel terzo millennio.
    Da brava artista, insomma.

  72. mi ci ficco io dentro una di quelle borse! e passerò i confini americani..finalmente la bassa statura ha un suo perchè!
    ciao a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!

  73. Ecco cosa non potrebbe mancare nella mia borsa:
    – il mio blocchetto per gli appunti, che se mi viene un’idea altrimenti me la dimentico in cinque nanosecondi
    – la mia fedele boccetta di fiori di bach, per i momenti di tensione (e ultimamente, piena di esami come sono, ne ho parecchi!)
    – le chiavi di casa, sennò resto sotto la pioggia per ore come l’altro giorno
    – il mio fedele portafoglione
    – la macchina fotografica, si sa mai che faccio lo scatto del secolo
    – eee ovviamente il cellulare, per sentire in ogni momento le mie amichette!
    Saluti!

  74. bè l’essenziale direi…
    cellulare, portamonete, chiavi di casa e dell’auto,
    fazzolettini, qualche painkillers per combattere i mal di testa e una matita, perchè un architetto deve sempre averne una con sè!!

  75. Ci metterei il mio cane Irish perche è un setterone irlandese e nelle altre borse non ci sta mai :o) …non si sa mai che questa sia più resistente e robusta e possa starci in piedi ! :o)

  76. Ok tocca a me:
    – libro/libri
    – moleskines + agenda
    – colori sharpies
    – penne
    – matite (rigorasamente 3b)
    – lomo lc-a
    – lunch box
    – occhiali
    – chiavi per la bici
    – kryptonite per la bici
    – fazzoletti
    – qualche snacks? :P

    :)

  77. quello che ci metto tutte le mattine prima di prendere il treno che mi porta al lavoro:
    macchina fotografica, moleskine, mp3 player, macbook, libro (ultimamente sono in estasi per il libro “mixtapes” che mi ha regalato la morosa per il compleanno) ed un contenitore in plastica col pranzo…la mia borsa è immensa.

  78. Io ci metterei quello che porto dietro ogni giorno: chiavi di casa e della macchina, occhiali da sole, ipod, telefonino, hard disk, agenda moleskine, quadernino di tokidoki, penna biro, psp, caramelle, fazzoletti e magari ci attaccherei sopra qualche mostriciattolo handmade fatto dalla sottoscritta. :)

  79. una buona calcolatrice scientifica innanzitutto può sempre servire, anche se a volte sarebbe più utile un tritacarne per preparare ottimi sughetti al ragù tra gli amici.
    Daltronde dove vuoi andare senza tritacarne??
    Poi per le emergenze io porterei via anche un pacchetto da 12 cerotti serie winnie the pooh..se dovesse capitare qualche disgrazia non si sa mai..la immancabile diana lomographic per immortalare i momenti più salienti c’è sempre..
    Poi un gran quantitativo di felicità in bottiglietta per animare le situazioni più anomale..quella serve sempre..e infine l’inestimabile maschera di doraimon da indossare solo in caso di assoluta emergenza, è ritenuta l’arma più efficace per conquistare il cuore di giovani donzelle norvegesi, oltre ai famosi chewing-gum allo xilitolo.

  80. il trucco delle pochette, è che me le porto sempre via in una borsa più grande…e la tiro fuori al momento!!!

    dentro quella fantastica borsa ci metterei: portafoglio, portamonete con chiuaua, fotocamera nel calzettino di pimpie, la moleskine, le chiavi (casa,macchina,casa al mare), il costume, trusse per il trucco, che ovviamente si svuoterà nel momento in cui cercherò il lucidalabbra…cellulare (sotto tutto), post-it, perchè è sempre bello appiccicare un messaggio a qualcuno, lo smalto nero di chanel per i ritocchi, l’ipod, la bottiglietta di acqua, e il foulard di seta, che l’aria condizionata mi uccide…

  81. sarebbe bella piena di flyer mozzafiatanti che racatto in giro, che poi vorrei attaccare in casa….ma che invece mi limito a sfogliare mentre non c ho niente da fare in metro….perchè rovistare nella borsa è come scoprire un nuovo mondo!

  82. Ci metterei il tempo perso da utilizzare quando non ce n’è,
    un pò di rumore (anche se nella mia borsa ce n’è già abbastanza)
    da tirare fuori nei momenti di silenzio imbarazzanti,
    i ritagli di riviste che lascio sempre sparpagliati,
    biglietti del pullman usati come se piovesse,
    biro, cicche sparpagliate da provenienti da pacchetti spappolati,
    crackers spappolati,
    paperette e macchinine fregate a mio fratello,
    il gonnellino di eta beta per avere a disposizione un bagaglio infinito

  83. Metterei taaaanta verità….
    ….e andrei porta a porta a fare consegne!!!
    Di questi tempi ne circola sempre di meno, ma la cosa più raccapricciante è che sempre meno persone la richiedono!
    Ragazzi diciamo basta a dosi di pillole indorate ed esigiamo uno dei pochi beni preziosi… senza di Lei non esisteranno più neanche i sogni!!!

  84. Dentro ci metto una radio portatile, i miei mozziconi di matite colorate belle sparse, un pareo per 2 da stendere sul prato, cioccolatini e una bottiglietta d’acqua! Evvai si esce!

  85. -mirra
    -scarpe robuste
    -turbante
    -barba finta
    -telo di seta con cui ricoprire la borsa (una volta nel deserto) per non dare nell’occhio.

  86. nella mia borsa non possono mancare:
    – il mio fanatstico Mac;
    – la macchina fotografica;
    – la moleskine;
    – un lucidalabbra;
    – dei fazzoletini;
    – qualche rivista.
    Pronta per andare ovunque..

  87. AAAAAHHHHHHHHHHHH!!!!!!!
    Cosa metterei nella favolosa MP!!??
    I post dei 113 ragazzi che stanno partecipando all’estrazione di questa settimana!!!!
    Unico modo per avere una chance :))

  88. ci metterei tutte le moleskin i rayban e le macchine fotografiche di tutti quelli che hanno scritto che nella borsa metterebbero la roba sopra indicata , poi chiuderei la borsa e gli darei fuoco…basta fare i radical chic,finiamola!

    rimarrei senza borsa ma almeno la mia voglia di distruzione dei luoghi comuni sarebbe esaudita in pieno!

  89. la riempirei di caramelle e lascerei un pò di spazio per il mio notebook, ipod, moleskine, macchina fotografica e un telo da mare…..visto mai che capito al mare…:-D

  90. la imbottirei di photoshop con tanto di brushes stilosi alla mtv, secchielli a gradiente, maschere vettoriali trasparenti, pennelli a lazo con contorno di aerografi multicolori, centinaia di forbici magiche circondate da filtri fluidificanti e distorsioni ad effetto polare, una cronologia di almeno 100 passi (non si sà mai) e poi ancora un’infinità di tag css (soprattutto menù a tendina che quando c’è il sole possono tornare utili) ed una manciata di animazioni in flash per appesantire un po il tutto ;)
    ….e poi via per il mondo a webbizzare 2.0 le facciate dei palazzi e le vie dei paesi, spargendo montagne di click qua e la e piantando banner colorati in ogni prato, aggiungendo strani effetti sonori alle persone e arrotondando tutti gli spigoli man mano presenti…

  91. non ci metterei dentro nulla perchè andrebbe apprezzata così com è senza aggiungerci nient altro…per i propri oggetti personali che sia una reflex o un libro di Strauss o Volo..userei uno zaino comune…la Manhattan Portage deve stare vuota… per contenere solo i complimenti che le vengono fatti per la sua unicità.

  92. passaporto, macchina fotografica, block notes e penna… le uniche cose essenziali per iniziare un viaggio.. tutto il resto si trova lungo il tragitto!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.